Come si richiede un prestito INPDAP?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:25:03 18-04-2012

L’INPDAP, Istituto Nazionale per la Previdenza per i Dipendenti delle Amministrazioni Pubbliche, rende periodicamente disponibili dei fondi per l’erogazione di prestiti personali a tasso agevolato ai richiedenti in possesso dei requisiti necessari, compatibilmente con le proprie disponibilità di bilancio.

Tale fondo è limitato, potrebbe quindi accadere che l’INPDAP non riesca a soddisfare tutte le richieste.

I prestiti possono essere richiesti dai dipendenti statali o pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie dell’INPDAP o dai loro familiari.

Esistono due maniere per ottenere un prestito INPDAP:

- L’erogazione Diretta: per gli iscritti che soddisfano i requisiti specificati dall’ente. In questo caso il finanziamento viene erogato direttamente da uno speciale Fondo Credito. Al fine di ottenere questo tipo i finanziamento, è obbligatoria l’iscrizione al Fondo per i dipendenti in servizio, mentre è facoltativa per i pensionati;

- L’erogazione in Convenzione: per gli iscritti non in possesso dei requisiti, effettuata con l’intermediazione di vari istituti di credito di rilevanza nazionale, quali Banco Posta, la BNL, Deutsche Bank, Prestitalia, ecc.

Il modulo per la domanda è reperibile sul sito web www.inpdap.gov.it e deve essere inoltrato in triplice copia dall’Amministrazione di appartenenza del dipendente alla sede INPDAP competente.Il tempo necessario per l’evasione della richiesta è mediamente di due settimane.

E’ possibile richiedere due tipi di prestiti INPDAP:

- Il Prestito Personale: di ammontare massimo pari ad 8 mensilità del dipendente/pensionato, rimborsabile in 12, 24 o 36 rate mensili mediante trattenuta in busta paga o sulla pensione, a decorrere dai due mesi successivi a quello di erogazione del prestito stesso. Per questo tipo di prestito non è richiesta la presentazione di alcuna documentazione di spesa.

- Il Prestito Pluriennale, che a sua volta può essere o meno Garantito: questo tipo di finanziamento, di durata quinquennale o decennale, viene rimborsato mediante Cessione del Quinto dello stipendio o della pensione. Ai fini dell’erogazione di questa tipologia di prestito è necessario presentare la documentazione di spesa.

I prestiti personali non prevedono rimborso in caso di decesso del beneficiario, mentre i prestiti pluriennali potrebbero richiedere una Garanzia, contro la morte del richiedente, o qualsiasi motivo che determini la cessazione o la riduzione del reddito del cedente. I Prestiti pluriennali con Garanzia vengono erogati sempre in convenzione con istituti di credito o società finanziarie accreditate.

Chi abbia beneficiato di un prestito INPDAP potrà richiederne un altro attendendo rispettivamente almeno 6 mesi a seguito di un prestito annuale, 12 mesi dopo un prestito di durata biennale, e 18 mesi dopo un prestito si durata triennale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si richiede un prestito INPDAP?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: tasso agevolato , I prestiti possono essere richiesti dai dipendenti statali o pensionati della Pubblica Amministrazione

Giudizio negativo Svantaggi: il fondo è limitato

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: inpdap prestiti

Categoria: Lavoro

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come si richiede un prestito INPDAP?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento