Come si puliscono le scarpe in camoscio

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:44:27 23-09-2014

“These Boots Are Made for Walkin’” cantava Nancy Sinatra, e dovrebbe essere sempre così, anche se alcune calzature sono particolarmente soggette all’usura.
Tra queste, vi sono le scarpe in camoscio: tanto belle ed eleganti quanto delicate. Cosa, questa, che spesso ci fa desistere dall’acquistarle.
Con qualche accorgimento, però, possiamo indossarle tranquillamente, anche con le intemperie tipiche della stagione invernale.

Innanzitutto, vediamo come provvedere alla manutenzione quotidiana delle scarpe. È buona regola pulirle, dopo ogni utilizzo, servendosi di un’apposita spazzola con setole di gomma (facilmente reperibile in commercio), per togliere polvere e striature, e della camoscina, un prodotto specifico (anche questo facilmente reperibile e disponibile in diversi colori e sfumature), che serve a mantenere morbido il pellame e a ravvivarne il colore.

Nel caso in cui sia necessaria una manutenzione “straordinaria” delle scarpe, sappiate che queste possono essere lavate. Procedete in questo modo:

- mettete in un recipiente dell’acqua tiepida, un piccola dose di shampoo per capelli, privo di agenti aggressivi (meglio se per capelli delicati), e abbondante ammorbidente;
- immergete una spazzola (con setole morbide) nella soluzione così composta e passatela, delicatamente, sulla superficie delle scarpe. Quindi, risciacquatele con abbondante acqua fredda corrente;
- riponete le scarpe ad asciugare, con il tacco a terra e la punta sollevata, per evitare la formazione di aloni bianchi sulla tomaia. È importante che l’asciugatura avvenga lontano da fonti di calore;
- una volta terminata anche questa fase, per togliere la secchezza del lavaggio, passate sulle scarpe un panno morbido imbevuto di latte e ben strizzato;
- quando il trattamento a base di latte sarà perfettamente assorbito e le scarpe saranno completamente prive di umidità, ravvivatene il colore con la camoscina.

Se dovete rimuovere macchie particolarmente ostiche, prima di iniziare la procedura del lavaggio, spazzolate delicatamente la superficie macchiata e tamponatela con un batuffolo di cotone imbevuto di latte.

Per finire, un altro piccolo trucco. Il lavaggio delle scarpe può favorire la formazione di odori sgradevoli, dati da residui di umidità all’interno della suola. Per evitare questo, passate l’interno delle scarpe con un panno inumidito con acqua e aceto (va bene anche l’aceto di mele), o, in alternativa, mettete un po’ di bicarbonato in polvere dentro a ogni scarpa.

Se seguirete questi consigli, le vostre scarpe di camoscio torneranno come nuove e supereranno indenni anche gli inverni più piovosi!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si puliscono le scarpe in camoscio
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come si puliscono le scarpe in camoscio? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento