Si possono dare ossa ai cani?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:14:10 17-12-2010

L’alimentazione è molto importante nell’influenzare la qualità della vita di un cane, diversi studi di nutrizionisti hanno dimostrato che la salute del cane e la sua speranza di vita sono strettamente collegati a ciò che mangia.
Oggi si trova in commercio qualsiasi tipologia di alimenti per animali, da ciò che serve per il fabbisogno quotidiano, passando per integratori alimentari e finendo con ricercatezze culinarie studiata apposta per i nostri amici a quattro zampe.
Una volta si tendeva a dare al cane ciò che avanzava dai pasti della famiglia, senza particolare preoccupazione su ciò che potesse far bene o male all’animale, oggi, grazie anche all’attenzione dei medici veterinari, anche l’alimentazione dei cani merita attenzione perchè non tutto fa bene, anzi ci sono cibi che possono essere dannosi.
La prima regola da rispettare quando si prepara un pasto casalingo per il proprio animale è quella di offrigli un pasto bilanciato dove siano contenute nella giusta misura sia proteine che carboidrati.
Le ossa sono considerate dall’opinione comune come l’alimento per eccellenza associato ai cani, ma è giunta l’ora di sfatare questo mito, perchè sono davvero dannosissime per il nostro animale.
Prima di tutto bisogna ricordare che un cane in natura mai e poi mai mangerebbe delle ossa, si ritrova a rosicchiare ossa perchè il padrone si è mangiato la carne e sappiate che l’osso in sè non è così appetitoso per un cane, ma lo è il midollo in esso contenuto, per questo ci mettono tutta quella dedizione nel rosicchiare. Da ricordare che il midollo è invece molto nutriente ed energetico, ma prima di arrivare alla loro agognata meta i cani finiscono con l’ingerire schegge e frammenti di osso che possono creare danni non indifferenti al loro apparato digerente.
I grassi e le sostanze nutrienti contenute nel midollo sono tuttavia rinvenibili anche in altri alimenti senza costringere un animale a rosicchiare un osso e vedere poi che i frammenti si incastrano tra i denti e feriscono le gengive o danneggiano i molari, o ancora possono incastrarsi nella gola causando difficoltà respiratorie.
La conseguenza più frequente derivante dalla somministrazione di questo alimento è che il cane non digerisca le ossa e che quindi il suo organismo reagisca con una forte dissenteria accompagnata da vomito, il protrarsi di questi sintomi danneggia il rivestimento intestinale che è come una sorta di pellicola protettiva e le scariche di diarrea divengono spesso dolorose e associate a perdite emorraggiche. Fino ai casi peggiori in cui si possono verificare lacerazioni intestinali e addirittura di occlusioni che divengono risolvibili solo attraverso un intervento chirurgico.
Ci sono poi ossa più dannose di altre, questo dipende dalla consistenza e dalla friabilità, ad esempio quelle di pollo tendono a scheggiarsi con molto più facilità e anche da coloro che tendono a nutrire i loro cani con questo alimento, sono controindicate
Le ossa fanno male sia crude che cotte, molti credono che sia la cottura ad arginare il problema, o viceversa che le ossa crude siano più elastiche e che quindi soddisfino il bosogno di masticare di ogni cane, non è così!
Evitate di darle ai vostri animali, in commercio esistono validi surrogati di questo alimento qualora vogliate offrirgli un passatempo da rosicchiare.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Si possono dare ossa ai cani?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento