Come si inseriscono i pesci nell’acquario?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:48:33 02-03-2011

Tra tutti gli animali domestici, i pesci sono sicuramente quelli che necessitano di meno spazio, ma di certo non di minori attenzioni. I pesci sono molto belli, ma anche molto delicati. L’acqua deve essere sempre pulita e non deve mai mancare l’ossigeno. Inoltre la maggior parte dei pesci ha bisogno per sopravvivere di una determinata tipologia di acqua (dolce, salata, fredda, calda) e di un certo PH. Se non siete esperti nel settore, per non uccidere nessuna creaturina indifesa vi consiglio prima di informarvi bene riguardo alla compatibilità tra pesci stessi (alcuni pesci mordono o uccidono altri tipi di pesci), la compatibilità tra i tipi di acqua e con le piante acquatiche. Sarebbe assurdo pensare di mettere in uno stesso acquario pesci di acqua dolce e pesci d’acqua salata. Quindi prima di tutto dovrete pensare a dove mettere i pesci e che tipi di pesci volete acquistare. I pesci tropicali vivono solamente nell’acqua ad una determinata temperatura, quindi dovrete procurarvi un termostato per acquari per regolare la temperatura. i pesci d’acqua fredda, ad esempio i classici pesci rossi, hanno sicuramente bisogno di meno cure rispetto ad altri pesci d’acqua calda o salata.
Scelta la tipologia di pesci che hanno bisogno di uno stesso tipo di acqua, scegliete un acquario abbastanza grande. Il commerciante vi fornirà informazioni più precise riguardo al rapporto numero di pesci / grandezza. Infatti anche se avete un acquario lungo 50 centimetri e di capacità 30 litri, il massimo numero di pesci consentito per la loro salute sarà di 4. Ovviamente stiamo parlando di pesciolini relativamente piccoli.

Una volta installato l’acquario dovrete inserire dell’acqua consigliata per il tipo di pesce e applicare le piantine acquatiche nel fondo della vasca. Le piante assicurano un riciclo dell’ossigeno nell’acqua e inoltre velocizzano il procedimento di stabilizza mento del ph.

Solo dopo 3-4 settimane, e non prima, potete introdurre i pesci. In questo periodo l’acqua dell’acquario sarà completamente liberata da tutti gli elementi chimici presenti. I filtri e altri prodotti acquistabili aiuteranno questo procedimento di purificazione dell’acqua; in ogni caso dopo 4 settimane l’acqua sarà pronta.

Dopo aver scelto pesci compatibili tra loro, che necessitano di una stessa temperatura dell’acqua, adesso possiamo anche introdurli. L’errore più comune è quello di prendere i pesci con un retino e di immetterli subito nell’acquario. Purtroppo facendo così il pesce subisce un duro trauma. Per fare in modo che il trasferimento sia sicuro al 100% e non arrechi nessun tipo di danno ai nostri animaletti, bisogna assicurarsi che i pesci si abituino gradualmente al nuovo tipo d’acqua. Prima di inserire i pesci, bisogna lasciarli nel loro sacchetto d’acqua e aggiungere ogni 5 minuti un bicchiere d’acqua dell’acquario. Fate questa operazione per trenta minuti e inserite i nuovi pesci all’interno dell’acquario molto delicatamente.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si inseriscono i pesci nell’acquario?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: i pesci necessitano di poco spazio , sono molto belli

Giudizio negativo Svantaggi: pesci possono subire traumi

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cura pesci manutenzione acquario pesci rossi salute pesci

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come si inseriscono i pesci nell’acquario?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento