Come si diventa una cavia umana?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:22:09 28-02-2011

In periodo di crisi economica ci siamo abituati a sentire di tutto, soprattutto per quanto riguarda i giovani che hanno difficoltà a trovare lavoro. Quest’ultimo è precario ed offre sempre meno garanzie per il futuro. E tra i tanti lavori strani a cui ci si sottopone per portare a casa qualche extra in più, si è sentito parlare anche di quello della cavia umana, cioè di quelle persone che si sottopongono a test clinici per sperimentare nuovi farmaci.
C’è poco da stare allegri se pensiamo che appunto i farmaci prima di essere messi in commercio vengono “collaudati” sulle persone. E vi sbagliate se pensiate che siano dei volontari a sottoporvisi.
In Italia questa pratica è ancora proibita, ma si è saputo che, studenti di medicina e ricercatori volontari reclutati tramite l’Istituto Superiore di Sanità e dai Comitati etici delle Asl, l’hanno provata. In Svizzera invece è lecita farla, e sono parecchie le persone che peregrinano in territorio elvetico per sottoporsi a questi test medici. E così si parla di giovani studenti del nord Italia, reclutati con un semplice passaparola o grazie al web, che trascorrano i propri week end chiusi nelle cliniche svizzere a testare medicinali ancora da brevettare o con brevetti da poco scaduti. Ma anche di persone anziane che lo fanno per arrotondare la loro misera pensione. E più pericolosi sono i test e più alte sono le remunerazioni. Le cifre sono da capogiro. Si dice infatti che si possono guadagnare, per due giorni di trattamento, sino a 3 mila euro.
Tra le cliniche d’oltralpe dove praticarlo vi sono la Cross Reserach di Arzo, l’Ipas (Institute for pharmacokinetic and analytical studies) di Ligornetto e la Projectpharma di Savosa.
E non è un fenomeno che ha preso il via in questi ultimi tempi. Sono già anni che a quanto pare esiste. Solo nel 2005 i soggetti che hanno partecipato a queste sperimentazioni sono state 585.
Ci si reca nella clinica interessata si firma un consenso, dove vengono tra l’altro spiegati i rischi che si corrono, e ci si sottopone a prelievi di sangue, all’assunzione dei medicinali da testare, e subito dopo, a controlli della pressione, a test di urina, epatite e Aids. Tutto questo durante brevi ricoveri e sotto osservazione, con la consapevolezza di andare incontro a possibili danni alla salute.
A questa procedura ci si può sottoporre un massimo di tre volte nella vita e a 90 giorni di distanza dall’ultimo trattamento. Ma si è sentito dire di persone che invece si sono sottoposti a ben cinque protocolli. E’ ovvio che il primo requisito che si richiede al soggetto è la salute buona. Questo viene infatti sottoposto ad un esame del sangue e delle urine e all’elettrocardiogramma. Inoltre gli vengono prese la misura dell’altezza, il peso e l’indice di massa corporea.
Dopo la somministrazione del medicinale c’è chi giura di sentirsi bene, chi invece vomita, ha giramenti di testa, pruriti, nausea etc. Ma i rischi che si corrono possono essere anche più gravi se si pensa che nel 2006 alcuni soggetti che parteciparono ad un test sulla sperimentazione di un nuovo farmaco contro la leucemia furono colpiti da choc anafilattico finendo in terapia intensiva. Due di loro persero la vita.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si diventa una cavia umana?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: non è un fenomeno che ha preso il via in questi ultimi tempi , E' ovvio che il primo requisito che si richiede al soggetto è la salute buona

Giudizio negativo Svantaggi: molto rischioso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cavia umana test clinici test farmacologici

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come si diventa una cavia umana?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento