Come si diventa giornalisti?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:42:42 11-02-2011

Fare il giornalista rappresenta un sogno per molti ragazzi: si tratta di un mestiere che consente di studiare l’’attualità, viaggiare, mantenere sempre viva la curiosità, conoscere. Insomma, una professione cui aspirano in molti. Ma come si diventa giornalista? È bene precisare che la legge sulla stampa risalente al 1963 prevede che tutti coloro che svolgono la professione di giornalista debbano essere iscritti all’’Ordine dei Giornalisti. La legge propone una distinzione tra giornalisti pubblicisti e giornalisti professionisti. I primi esercitano attività giornalistica retribuita e occasione, pur avendo altri lavori. I secondi, invece, svolgono il mestiere in maniera continuativa ed esclusiva. Chiunque negli ultimi due anni abbia tenuto collaborazioni giornalistiche retribuite e collaborative può entrare nell’elenco dei pubblicisti. Tali collaborazioni possono essere effettuate presso periodici, quotidiani, testate giornalistiche sia di testate telematiche che di emittenti radiotelevisive. All’Ordine, l’aspirante giornalista deve presentare gli originali o le copie di almeno 65 articoli realizzati nei due anni, e la copia delle ricevute dei compenti. È obbligatorio dimostrare, inoltre, che tali compensi sono stati sottoposti a ritenuta d’acconto del 20%. Inoltre, chi scrive corrispondenze o articoli non firmati deve presentare insieme con la domanda l’elenco degli articoli, che deve essere sottoscritto dal direttore della pubblicazione. In ogni caso, per trovare ogni informazione in maniera dettagliata è possibile consultare i siti Internet degli ordini regionali. Per quanto riguarda la domanda per diventare professionisti, essa può coinvolgere solamente chi è stato ammesso al praticantato. In particolare, dopo aver fatto parte per diciotto mesi di una redazione in seguito a praticantato, e dopo il superamento di una prova d’esame, il giornalista ha diritto ad entrare tra i professionisti. Questi, dunque, gli aspetti teorici del mestiere. Ma concretamente, come si diventa giornalisti? Quali scuole bisogna frequentare? Innanzitutto è bene precisare che in linea teorica non è necessaria alcuna scuola per diventare giornalisti. Esistono direttori di testate giornalistiche molto importanti che sono in possesso solamente del diploma di istituto superiore. Chiaramente, chi vuole diventare giornalista è spinto a frequentare una facoltà universitaria di tipo umanistico: Lettere, Scienze della Comunicazione o Linguaggi dei media. Ma non sono rari i casi di giornalisti laureati, per esempio, in Giurisprudenza. Tutto ciò serve a sottolineare che più dell’aspetto teorico, conta la pratica fatta sul campo. Come ci si può inserire, dunque, in una redazione giornalistica? A meno di non avere conoscenze importanti, che consentono di approdare subito a una redazione di un giornale importante, solitamente il primo passo consiste nel rivolgersi a quotidiani o settimanali locali. Si tratta di testate che accettano sempre volentieri giovani ragazzi, sia perché possono permettersi di pagarli poco, sia perché i ragazzi mostrano entusiasmo e curiosità.
L’importante, comunque, rimane far valere sempre i propri diritti: un periodo iniziale gratuito ci può stare, ma dopo qualche settimana bisogna farsi pagare.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come si diventa giornalisti?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento