Come si cura la sinusite nel gatto ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:56:03 04-02-2011

La sinusite è dovuta a un’infezione dei seni. I seni non sono altro che cavità delle ossa situate nel cranio, che sono in comunicazione con le vie nasali. In realtà, la funzione dei seni non è nota. Diverse sono le ipotesi in questo senso: si ritiene che essi svolgano una funzione isolante, oppure che inumidiscano l’aria inspirata, che aggiungano risonanza ai suoni e alla voce, o ancora che rivestano una funzione di assorbimento degli shock in caso di traumi. In ogni caso, l’infezione dei seni può essere provocata da una colonizzazione virale, fungina o batterica. Nei gatti, si ritiene che la colonizzazione più diffusa sia quella virale. Nei gatti (come nei cani), inoltre, anche un ascesso della radice dentale può trasformarsi in motivo di sinusite. Ma come è possibile riconoscere la sinusite nel gatto? Tra i segni clinici che testimoniano la presenza di un’infezione dei seni, segnaliamo lo scolo retro nasale, la tosse e lo scolo oculo-nasale. Inoltre, è opportuno rivolgersi al veterinario nel caso in cui i sintomi ricompaiano dopo un periodo di apparente guarigione, nel caso in cui la quantità di muco paia aumentare, nel caso in cui il gatto manifesti scolo nasale o in altre regioni del muso, nel caso in cui il gatto starnutisca di frequente o si strofini il naso costantemente, nel caso in cui le gengive siano infiammate o uno o più denti sembrino malfermi, e infine nel caso in cui il muso si gonfi e nel muco si presentino notevoli quantità di sangue. Per quanto riguarda il trattamento, è, ovviamente, indispensabile rivolgersi al proprio veterinario, che solo dopo aver esaminato l’animale potrò fornire la cura più adeguata. In ogni caso, potrebbe essere utili somministrare una capsula di echinacea al giorno, spalmandola sul cibo. Il trattamento dovrebbe essere prolungato per tre mesi, e se necessario il ciclo deve essere ripetuto. Inoltre, potrebbe essere necessario abbinarvi del macerato glicerico di ribes nigrum, in quantitù di 20 gocce al giorno, da mettere nell’acqua della ciotola.
Potrebbe anche manifestarsi l’esigenza, inoltre, di ricorrere a una terapia di tipo antibiotico, che se utilizzata per lungo tempo consentirà di arrivare fino alle cavità nasali. Inoltre, sarebbe bene drenare e pulire periodicamente le cavità nasali. Non è da escludere, in alcuni casi, il ricorso a un intervento chirurgico. Un’altra sostanza che può essere utilizzata per la cura è l’arsenicum album, che può essere somministrato in tre gocce dinamizzate per due volte al giorno. Potrebbe verificarsi che tale rimedio determini una leggera inappetenza nell’animale, insieme con una lieve apatia. Non bisogna, comunque preoccuparsi, perché esse potrebbero essere dovute solo allo scolo che il gatto manifesta. In generale, nel giro di tre giorni la situazione dovrebbe ritornare alla normalità. Il ricorso a tale rimedio presenta l’effetto di eliminare il catarro del gatto, che diventa più limpido e fluido, così che l’animale possa avere cavità nasali relativamente libere. Riteniamo doveroso sottolineare che ogni cura, comunque, dipende anche dalla comparsa di altre patologie, quali riniti o interessamenti della zona bronco-polmonare.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come si cura la sinusite nel gatto ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: rivolgersi ad un veterinario , in soli 3 giorni la situazione potrebbe migliorare

Giudizio negativo Svantaggi: non aspettare e preoccuparsi prima che la situazione peggiori

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali da compagnia animali domestici malattie degli animali sinusite del gatto

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come si cura la sinusite nel gatto ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento