Come scegliere una stampante multifunzione?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:52:09 24-12-2010

I modelli di stampante disponibili sul mercato sono veramente molti e la concorrenza in questo campo è estrema, anche per la grande diffusione di questi prodotti negli uffici pubblici e privati.
Accade quindi spesso, quando si decide di acquistarne una, di essere un po’ disorientati nella scelta, anche per la tendenza ad offrire in un unico prodotto l’integrazione di molti strumenti e funzioni.
La principale differenza tra le stampanti classiche e quelle multifunzione sta nel fatto che queste ultime possiedono uno scanner integrato, che permette, oltre alla normale scannerizzazione di un documento, di fare fotocopie in maniera decisamente semplice.
Inoltre, alcune di queste stampanti possiedono anche un fax integrato, che consente a chi utilizza questo strumento, oltre ad una maggiore praticità, di risparmiare un po’ di spazio prezioso.
Un’altro accessorio molto diffuso è il lettore di schede di memoria per stampare le fotografie senza doverle prima memorizzare sul computer: basterà semplicemente inserire la scheda nella stampante e in un attimo possiamo stampare le nostre ultime foto.
In alcuni modelli di stampante esiste anche la possibilità della connessione senza cavi, molto utile per esempio nel caso si utilizzi un computer portatile.
Prima di acquistare una stampante è bene quindi avere in mente l’utilizzo che se ne farà per evitare spese inutili. Per esempio, se non la usiamo per esempio per stampare foto sarebbe inutile scegliere proprio un modello che ha il lettore di schede di memoria (anche se questo accessorio non è costosissimo).
Inoltre, se usiamo la stampante occasionalmente e non a fini lavorativi meglio lasciar subito perdere le stampanti molto ingombranti e costose che vengono solitamente utilizzate negli uffici: questi modelli sono studiati per fare molte stampe quotidianamente e con grande velocità (essa è espressa in numero di stampe al minuto).
Comunque non dobbiamo farci nemmeno ingannare dal basso costo di una stampante: esistono dei modelli che fanno stampe di qualità anche a prezzi che si aggirano attorno ai 50-60 euro. Lo svantaggio di queste ultime sta nel fatto che quando dovremo cambiare le cartucce spenderemo quasi il prezzo della stampante. Per aggirare questo inconveniente c’è chi al momento dell’esaurimento delle cartucce, anziché acquistarne di nuove, acquista una nuova stampante che già le contiene, e magari vendendo quella senza cartucce ma ancora perfettamente funzionante, ottenendo così anche il vantaggio di non dover praticamente mai fare manutenzione alla stampante.
Se non si desidera intraprendere questa strada, un suggerimento generale è quello di informarsi bene, al momento dell’acquisto, sul prezzo delle cartucce, perché spesso, essendone la stampante già dotata, non ci pensa.
Uno dei vantaggi di acquistare una stampante un po’ più costosa (diciamo all’incirca dai 100 euro in su) sta proprio nel fatto che in seguito si spenderà meno per cambiare le cartucce.
Nella scelta, se utilizziamo la stampante spesso sarà inoltre meglio orientarci verso le stampanti laser, che hanno più velocità e il costo per l’inchiostro è meno elevato.
Altrimenti meglio scegliere una stampante con altra tecnologia, come il getto d’inchiostro, anche se queste presentano qualche problema di essiccazione dell’inchiostro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come scegliere una stampante multifunzione?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento