Come scegliere miele sostenibile

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:29:42 11-12-2015

Quando si sta per acquistare una confezione di miele è consigliabile prestare la massima attenzione ad alcuni semplici aspetti per avere la certezza di scegliere un prodotto sostenibile che non danneggi l’ambiente.

Anche trattandosi di un prodotto naturale, infatti, alcune particolarità del suo commercio possono non seguire una politica esclusivamente “green”. Ecco allora alcuni suggerimenti. Prima di tutto leggere attentamente l’etichetta del prodotto. Nel miele non devono essere presenti nel modo più assoluto sostanze conservanti, dolcificanti, coloranti o comunque di natura chimica.

Il miele è un prodotto che si conserva molto bene e per lungo tempo in modo naturale, senza alcun tipo di aiuti esterni. Che sia nella versione liquida o che si presenti solido non c’è alcuna differenza: nel miele ci deve essere soltanto il miele, in caso contrario non siamo di fronte ad un prodotto sostenibile.

Altro aspetto da controllare con attenzione è la confezione in cui è venduto. In commercio ce ne sono di diversi tipi. Da evitare assolutamente quelle monouso. Sono le più dannose per l’ambiente. Il vetro, per le sue caratteristiche di produzione e riciclo, resta la scelta migliore rispetto alla plastica.

Verificare sempre la provenienza del prodotto. In Italia esistono leggi abbastanza severe che regolamentano la produzione e il commercio del miele. La cultura del miele è poi molto sviluppata sul nostro territorio: tecniche e metodologie di produzione si sono raffinate e perfezionate nel corso degli anni, tanto che oggi gli apicoltori, anche quelli più piccoli che svolgono questa attività più per passione che per lavoro vero e proprio, sanno quanto miele è giusto prelevare dall’alveare per metterlo in commercio e quanto lasciarne alle api perché queste possano sopravvivere.

Ciò però non avviene in altre parti del mondo, soprattutto nei paesi emergenti dove il lavoro è sottopagato e spesso le persone vengono sfruttate e dove le tecniche utilizzate per il prelievo e la produzione del miele sono poco o per niente controllate. L’acquisto di prodotti a chilometro zero porta beneficio all’economia locale e soprattutto sono sostenibili per l’ambiente: si evitano infatti le emissioni di CO2 nell’atmosfera provocate dal trasporto dei prodotti. Se si prediligono comunque prodotti che arrivano dall’estero allora si consiglia di verificare che si tratti di miele frutto di commercio equo e solidale. Da qualche tempo infatti anche in questo particolare tipo di negozi viene venduto il miele. Si tratta di una importante garanzia a tutela del lavoro delle persone. In commercio oggi sono presenti tantissime varietà di miele, da quelli millefiori a quelli mono floreali, non esistono categorie privilegiate o più sostenibili di altre. L’importante è controllare con attenzione le caratteristiche del prodotto che si desidera acquistare. Se sono rispettate le regole che vi abbiamo elencato, allora avete acquistato un prodotto che farà bene a voi e all’ambiente che vi circonda.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come scegliere miele sostenibile
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Un miele sostenibile è garanzia di qualità del prodotto , Si acquista un prodotto naturale, salvaguardando la natura

Giudizio negativo Svantaggi: Non ci sono aspetti negativi nello scegliere un miele sostenibile

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: miele

Categoria: Mangiare e bere

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come scegliere miele sostenibile? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento