Come scegliere la migliore scuola di cucina?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:42:09 09-01-2011

La scelta relativa alla scuola di cucina da frequentare non è così semplice come molti pensano.
Bisogna infatti analizzare le caratteristiche di ogni scuola di cucina presente sul territorio e scegliere quella che si avvicina maggiormente alle nostre esigenze.
Ogni scuola di cucina infatti ha un proprio metodo didattico e per questo motivo è più o meno adatta a persone che hanno maturato una certa esperienza tra i fornelli oppure che sono alle prime esperienze in ambito culinario.
Le caratteristiche principali su cui riflettere prima di prendere una decisione sono innanzitutto la vicinanza della scuola dalla propria abitazione.
Molti infatti tralasciano l’importanza del tempo che bisogna impiegare per andare e tornare e scelgono così scuole troppo lontane da casa loro.
In questo modo si aggiunge alla fatica dell’apprendimento anche quella del viaggio e non sempre si riesce a portare a termine l’intero percorso scolastico.
Un’altra caratteristica molto importante è il prezzo da pagare per la retta scolastica, quasi mai economica.
I costi possono variare molto a seconda di quanto la scuola e gli insegnati che ci lavorano siano rinomati e possono aggirarsi tra i 1000 e i 3000 euro per un corso di sei mesi con una frequenza che va dai due ai tre giorni a settimana.
Personalmente ho frequentato un corso di cucina qualche anno fa perchè volevo specializzarmi nella preparazione di dolci.
Ho scelto una scuola vicina alla mia abitazione, con un costo di 1200 euro a semestre e con molti esercizi pratici all’interno del suo programma scolastico.
Infatti secondo me una buona scuola di cucina non insegna solo la teoria, ma soprattutto la pratica.
E’ proprio toccando con mano i vari ingredienti, mischiandoli tra loro e ottenendo alla fine un buon risultato che si impara meglio.
Un’altra caratteristica che mi ha invogliato ad iscrivermi a questa scuola è il fatto che, oltre ad insegnarti dall’inizio alla fine come si prepara un dolce, ci hanno insegnato anche come preparare le altre pietanza che compongono un pasto completo.
L’insegnante ci ha insegnato a preparare moltissimi primi piatti, come la pasta, i risotti e le minestre, e anche tanti secondi di carne e di pesce.
Anche la preparazione dei contorni è molto importante, ma su questo punto non ci siamo soffermati molto.
Ci siamo però soffermati molto sull’importanza di abbinare un buon vino ad un pasto di carne o di pesce e a non mischiare mai certi alimenti che tra loro creano acidità di stomaco.
Il vantaggio di poter frequentare una scuola di cucina è sicuramente quello di non sfigurare quando si hanno amici o parenti a cena perchè in un attimo si potranno preparare piatti semplici o elaborati e lasciare tutti molto soddisfatti.
Inoltre dopo aver frequentato un corso di cucina viene sempre rilasciato un attestato di frequenza che può sempre tornare utile nel mondo del lavoro soprattutto nel ramo della ristorazione.
Uno svantaggio invece può essere considerato il costo, che spesso è oltre le possibilità economiche di un lavoratore medio.
Oltre al costo della retta vanno infatti aggiunti i costi per il viaggio da casa a scuola e le ore impiegate nello studio che devono inevitabilmente venire sottratte ad altre attività, magari più remunerative.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come scegliere la migliore scuola di cucina?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento