SCANDALO VOLKSWAGEN: COME RICHIEDERE IL RIMBORSO PER I VEICOLI ACQUISTATI DOPO IL 2009

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:00:02 19-10-2015

Dieselgate, il clamoroso scandalo partito dagli USA che ha investito Volkswagen riguarda le emissioni inquinanti: il colosso tedesco, per sua stessa ammissione, ha installato un software in grado di alterare i veri dati sugli inquinanti, fino a quaranta volte superiori a quelli nominali, superando così i test di omologazione. Per questa truffa oltre alle multe salate ora Volkswagen potrebbe anche dover rimborsare i consumatori frodati, che si trovano con un’automobile dal valore deprezzato e zavorrata da consumi più alti del previsto. Sono partite infatti le class action su iniziativa delle principali associazioni dei consumatori: ecco cosa è consigliabile fare se si possiede un modello incriminato.

I proprietari delle auto equipaggiate con il motore 2.0 TDI EA 189 euro 5 verranno contattati per sostituire la centralina truccata, a spese della casa madre, che metterà a disposizione una vettura sostitutiva durante la riparazione.
Si raccomanda comunque di non firmare alcuna liberatoria. Non è comunque necessario attendere per inviare la raccomandata di diffida e messa in mora al concessionario e alla sede italiana.
Ne va poi mandata un copia conoscenza all’associazione di consumatori di riferimento. Sul sito di Federconsumatori ad esempio è possibile trovare un modello per la lettera o in alternativa ci si può recare agli sportelli dell’associazione per farsi aiutare.

Le autovetture diesel interessate al rimborso sono le seguenti, acquistate a partire dal 2009, quando non diversamente specificato:

- Volkswagen: Maggiolino, Sharan, Touran, Golf VI (2008-2012), Passat VII (2010 – 2014) e Tiguan (2007-2015).
- Seat: Leon, Altea e Alhambra
- Skoda: Yeti, Octavia e Superb
- Audi: A3, A4, A5, A6, TT, Q3 e Q5

La lista non è ancora ufficiale, infatti, alla stessa potrebbero aggiungersi veicoli commerciali come Caddy e Multivan, ma teoricamente Volkswagen si è impegnata a informare e a contattare per la riparazione tutti i proprietari che nel mondo montano il motore con il software incriminato.
L’entità del rimborso dipenderà dal modello e dai chilometri percorsi: secondo Altroconsumo, l’altra associazione impegnata a sostenere la class action dei consumatori, per una Golf VW che ha percorso 15.000 km potrebbe esserci un rimborso intorno ai 502 euro.
Ai consumatori non resta dunque che rivolgersi alla propria associazione di riferimento e aspettare la conclusione dell’iter burocratico e giudiziario.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

SCANDALO VOLKSWAGEN: COME RICHIEDERE IL RIMBORSO PER I VEICOLI ACQUISTATI DOPO IL 2009
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su SCANDALO VOLKSWAGEN: COME RICHIEDERE IL RIMBORSO PER I VEICOLI ACQUISTATI DOPO IL 2009? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento