Come sapere l’origine del proprio cognome?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:22:13 17-05-2011

Conoscere l’origine del proprio cognome costituisce un interesse che spesso oltrepassa la semplice curiosità legata all’origine etimologica della parola, rappresentando invece per molte persone il desiderio più profondo di scavare nel passato della propria famiglia, approfondendone origini e storia. In generale e sebbene non esistano ricerche statistiche specifiche in merito, è possibile affermare che la maggior parte dei cognomi, pari a circa il 70% del totale, derivi dal nome proprio del capostipite della famiglia, dal paese o dalla zona geografica di origine, mentre la maggior parte dei rimanenti derivano generalmente dalla professione del capofamiglia o ne richiamano caratteristiche fisiche, caratteriali o somatiche. Solo una percentuale minima, pari indicativamente al 2%, rivela che il capostipite della famiglia era un trovatello a cui qualche religioso ha assegnato un cognome che gli fosse in qualche modo di buon auspicio (es.: Buonaventura, Diotiallevi, Domenici…).
Chi desideri cimentarsi con la ricerca dell’origine del proprio cognome sappia che non si tratta di un lavoro semplice: il metodo più affidabile, anche se laborioso e certosino, è quello di recarsi presso la parrocchia in cui sono stati battezzati i propri nonni o bisnonni, consultare lo stato delle anime e risalire pazientemente il proprio albero genealogico approfondendo contestualmente la storia dei luoghi in cui i propri avi hanno vissuto, alla ricerca dell’origine del significato del proprio cognome ed eventualmente “inseguendo” i propri antenati da una parrocchia all’altra in una ricerca che può occupare anche diversi anni per portare a risultati soddisfacenti.
Per chi si accontenta di conoscere l’origine etimologica del proprio cognome e la sua diffusione in Italia o nel mondo esistono in internet diversi siti che offrono questo tipo di servizio gratuitamente o a prezzi generalmente accessibili.
Tra questi vale la pena segnalare: “my-search.ws”, che riferisce delle prime citazioni del cognome ricercato in documenti storici ed illustra il blasone della famiglia, se esistente; “cognomix.it”, che invia all’indirizzo di posta elettronica indicato una mail con l’origine etimologica del cognome ricercato; “ancestry.it”, che offre la possibilità di ricostruire il proprio albero genealogico e di confrontarsi con numerosi studiosi ed appassionati in tutto il mondo che portano o sono interessati allo stesso cognome. Il sito propone anche una discreta galleria di immagini e scansioni di documenti inerenti il cognome ricercato; il sito “gens.labo.it” consente di visualizzare la concentrazione di un determinato cognome in un’area geografica, offrendo spunti interessanti per ricerche ed approfondimenti; infine, il sito “cognomiitaliani.org” propone il significato e l’origine di circa 34.000 cognomi italiani, riportando cenni storici e riferimenti all’araldica.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Come sapere l’origine del proprio cognome?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: costituisce un interesse che spesso oltrepassa la semplice curiosità , il sito propone anche una discreta galleria di immagini e scansioni di documenti inerenti il cognome ricercato

Giudizio negativo Svantaggi: nessun svantaggio

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cognome origini del cognome sito web

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Come sapere l’origine del proprio cognome?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento