Come ridurre l ansia da viaggio?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:14:30 30-12-2010

Non è un avvenimento raro che le persone affette da disturbi di panico tendano a manifestare episodi di ansia, e vengano morsi dal terrore ogni qual volta devono affrontare un viaggio. Ma come è possibile trattare e ridurre l’ansia da viaggio? Ecco una serie di piccoli accorgimenti che potranno aiutare in questo senso. Innanzitutto, il primo passo da compiere è riconoscere che il viaggio determina in noi una situazione di ansia. La consapevolezza rappresenta la prima tappa del percorso che conduce al trattamento dell’ansia da viaggio. Potrebbe essere utile, in questo senso, parlare con il proprio medico quando si deve pianificare e intraprendere un viaggio. Quindi, bisogna analizzare il viaggio, passo per passo, tappa per tappa. Ciò significa prendere in esame il mezzo di trasporto, le persone che ci accompagneranno, i probabili incontri, i luoghi in cui si alloggerà, le attività che si compieranno. A questo punto, si tratta di stabilire a quale di questi punti è associata l’ansia, o, in alternativa, qual è il grado di ansia per ciascuno di questi punti. Solo in questo modo sarà possibile combattere l’ansia globale. Ovviamente, in tutto questo procedimento, il soggetto dovrò essere realistico e onesto, soprattutto con sé stesso. L’aiuto del medico in questo senso sarà fondamentale. Per ridurre l’ansia da viaggio, inoltre, si deve provare a cancellare la pressione esercitata dalla presenza di altre persone. Inoltre, le stesse persone con le quali il viaggio si svolgerà dovranno essere avvisate del nostro stato d’animo, in modo da reagire di conseguenza e mantenere gli atteggiamenti più consoni alla situazione. Un altro modo per alleviare la paura, potrebbe essere quello di redarre una scaletta dell’intero viaggio, analizzando ogni tappa, e facendo una lista dei punti e dei timori a essi connessi. A questo punto, si potrà anche decidere di eliminare quei punti che creano più ansia, perlomeno all’inizio. Se sappiamo già a cosa è dovuta la nostra ansia (per esempio è legata in maniera esclusiva alla paura di volare, o al mal di mare, o alla paura della macchina) sarà utile prendere un po’ di tempo per concentrarsi sulla questione. L’utilizzo di medicinali appositi non è sconsigliabile a priori, ma deve avvenire, ovviamente, su consiglio e sotto controllo del medico. Altri modi per ridurre l’ansia da viaggio consistono nell’associare lo stesso a sensazioni o eventi che ci procurano piacere. Per esempio, potremo ascoltare una musica rilassante, o dedicarci a scattare fotografie, a seconda delle nostre passioni. Un altro accorgimento per evitare l’ansia è quello di pianificare il tutto con anticipo e precisioni: nulla è più stressante di un viaggio organizzato all’ultimo minuto, alla rinfusa, senza progetti adeguati. Allo stesso modo, non dobbiamo fare niente di corsa, ma prenderci il nostro tempo e seguire il ritmo che più ci rende sereni. Nei casi più gravi, comunque, l’ansia da viaggio è solamente collegata alla paura di allontanarsi da casa: in questo caso, il passo principale da compiere consiste nella consultazione di uno specialista, che sarà in grado di analizzare a fondo le ragioni di un disagio simile, ed eventualmente trovarvi soluzione.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come ridurre l ansia da viaggio?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento