Rendita catastale 2012: cosa cambia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:37:47 02-04-2012

Sta arrivando sul nostro Paese una stangata: l‘Imu. Andrà versata anche sulla prima casa ma in base a rendite catastali aggiornate. Cosa cambia dunque per gli italiani?

L’Imu sostituirà la vecchia ‘Ici, tassa che nel 2008 il governo Berlusconi aveva cancellato per l’abitazione principale. Inoltre, è prevista una manovra che porterà l’imposta ad essere notevolmente più salata rispetto a quella precedente, infatti sulle rendite catastali verrà eseguito aggiornamento.

Cosa si intende per ‘rendita catastale’?

Per meglio comprendere l’entità di questo cambiamento, occorre prima di tutto capire i termini della questione. Con la rendita catastale, si intende indicare la cifra che ha la funzione di base imponibile per poter determinare alcune imposte, innanzitutto, per calcolare l’imposta comunale sugli immobili; in secondo luogo, per individuare il valore catastale se si tratta di un’imposta dovuta su eventuali donazioni oppure su successioni.
Troviamo inoltre l’estimo catastale, che consiste in un ‘valore attribuito’ all’unità immobiliare, il quale, (fino ad ora) moltiplicato per il numero di vani, è in grado di determinare la rendita catastale. Le rendite catastali non vengono aggiornate dal 1990.

Cosa cambia nel 2012?

Mentre fino a oggi il valore della casa e le relative imposte dovute venivano calcolati in base al numero di vani che componevano l’abitazione, in futuro il valore verrà stabilito secondo gli effettivi i metri quadrati della casa: in questo modo si farà corrispondere il valore fiscale a quello reale di mercato, tenendo in considerazione quando un’alloggio ha valore sia come reddito, sia come patrimonio. I calcoli necessari a gestire queste informazioni dovrebbe essere eseguito tramite un algoritmo dedicato.
L’algoritmo, progettato appositamente, consiste in una funzione matematica decisamente complessa: come numero di partenza verranno considerati i valori medi delle abitazioni, i quali saranno modificati secondo le caratteristiche dell’area in cui si trova l’edificio e secondo quelle dello stesso edificio.

In pratica, accadrà questo: verrà posto un aumento del 60% alle rendite catastali che prima rappresentavano la base imponibile e verrà introdotta una griglia di aliquote la cui base corrisponde il 7,6 per mille: è questa l’aliquota stabilita per l’Imu.
La rivalutazione rimane quella del 5%, ma variano i moltiplicatori per il calcolo del valore catastale: per tutti i fabbricati appartenenti alle categorie A, B e C il valore verrà moltiplicato per 160 e non più per 100.

Alberghi, ristoranti negozi e bar, per i quali aliquota per il pagamento dell’Imu è del 9,9 per mille, la rivalutazione della rendita catastale può salire fino al 70%, portando i proprietari a dover versare imposte in alcuni casi onerosissime. A partire dal 2012 anche che Comuni dispongono di un certo margine di libertà. Infatti, essi possono decidere di aumentare oppure possono scegliere diminuire l’aliquota di riferimento (4 per mille) di 2 millesimi, mentre per quanto riguarda le seconde case, i Comuni avranno la facoltà di effettuare aumenti o riduzioni sull’aliquota base del 7,6 per mille, di 3 punti millesimali
.
Va precisato che l’aumento previsto del 60% delle rendite catastali, viene applicato solo ai fini Imu sulle compravendite o sull’Irpef dovuta sulle case diverse da quelle costituenti abitazioni principali.

Infine, la rendita catastale porterà anche l’aumento del bollo per i contratti di locazione.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Rendita catastale 2012: cosa cambia?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: i Comuni avranno la facoltà di effettuare aumenti o riduzioni , ---

Giudizio negativo Svantaggi: aumento tasse

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: Governo Monti IMU

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Rendita catastale 2012: cosa cambia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento