Quanto vivono i pesci nell’acquario?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:47:58 02-03-2011

Quanto tempo vivono i pesci all’interno di un acquario? Ovviamente dare una risposta generale non si può, poiché dipende da specie a specie. Esistono pesci a ciclo vitale annuale, che dunque vivono un anno o anche meno (è il caso dei killfish) a pesci in grado di vivere addirittura vent’anni, come i comunissimi pesci rossi. Tra le altre specie, segnaliamo i corydoras che vivono una decina d’anni, i guppy due o tre anni, i neon sei o sette anni, i piccoli barbus quattro o cinque anni, gli scalari una decina d’anni. Nel caso in cui i pesci muoiano prima rispetto alle “tabelle” normali, ciò può essere dovuto a un’alimentazione errata o eccessiva, a malattia, ad acqua che viene cambiata troppo raramente. La morte, inoltre, può sopraggiungere anche a causa dello stress, dovuto alle condizioni in cui i pesci vengono allevati. Il discorso della variabilità delle aspettative di vita è valido tanto per i pesci d’acqua dolce che per i pesci d’acquario marino. Giusto per fare qualche altro esempio dell’aspettativa di vita dei pesci, barbi e rasbore arrivano a quattro o cinque anni, apistogramma a tre, combattenti a due, gyrinocheilus a nove, cardinali a tre o quattro, carassi e botia addirittura a venti, discus a dieci, e ciclidi africani dai cinque agli otto anni. Ricordiamo che per un acquario con acqua dolce sono più adatti i brachydanio rario, perché non presentano particolari problemi a livello di convivenza: è possibile comprarne anche quattro o cinque esemplari. D’altra parte, i pesci più resistenti, cioè che dal punto di vista della salute danno ben pochi problemi, sono i barbus tetrazona, molto robusti, che devono essere allevati in branchi con almeno dieci esemplari. Il pesce più diffuso negli acquari è il pesce neon, conosciuto per i suoi colori a dir poco appariscenti, che non necessita di cure speciali se non l’acqua tenera. Per mantenere in salute i propri pesci è opportuno informarsi presso il proprio negoziante di fiducia, anche per conoscere il modo in cui deve essere analizzata l’acqua. A proposito dei pesci più longevi, i pesci rossi, è opportuno conoscere le loro necessità per garantirne la sopravvivenza: per esempio, non tutti sanno che essi hanno bisogno di un acquario di almeno 80 litri. E pensare che molti li mettono addirittura in una boccia. In ogni caso i pesci rossi hanno bisogno solamente di un filtraggio ottimale, poiché necessitano solo di pochi accorgimenti e cure. Molto più delicati sono, tanto per fare un esempio, i discus, molto amati dagli acquariofili esperti. Per un discus si ha bisogno di una vasca da 120 litri, e soprattutto una conoscenza approfondita. Chiudiamo citando alcune specie e le loro aspettative di vita. L’endler può arrivare fino ai tre anni, così come i pesci arcobaleno australiani. Cinque anni per i jack dempsey, e per i poecilidi. Ciò che conta, in ogni caso, è curare l’acquario con la massima attenzione e con i dovuti accorgimenti, al fine di garantire la sopravvivenza dei nostri amici.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quanto vivono i pesci nell’acquario?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: i pesci necessitano di poco spazio , sono molto belli

Giudizio negativo Svantaggi: hanno bisogno di molte cure

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: acquario guppy pesci rossi pesci tropicali

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quanto vivono i pesci nell’acquario?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento