Quanto risparmio a riscaldare con una stufa a pellet?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 15:22:00 30-01-2011

In questi ultimi anni si sente parlare molto di stufe a pellet e di risparmio sul riscaldamento di casa, ma è veramente così?
Bisogna considerare molte cose.
Prima di iniziare bisogna capire cosa è una stufa a pellet e capire il funzionamento.
La stufa a pellet non è altro che una normale stufa che viene con un materiale comburente chiamato appunto pellet.
Di solito una stufa a pellet ha anche un serbatoio che serve per caricare il materiale comburente, il pellet.
Questo pian piano viene rilasciato nella camera di combustione della stufa che durante la giornata alimenta il fuoco.
In commercio ci sono diversi tipi di stufe a pellet, di tutti i prezzi e di tutte le misure.
Prima di procedere all’acquisto di una stufa a pellet bisogna considerare l’ambiente che si vuole riscaldare, la metratura e la potenza che serve per l’ambiente, bisogna considerare se si vuole avere a disposizione anche l’acqua sanitaria o se si vuole trasformare il proprio impianto di riscaldamento collegandolo ad una stufa a pellet con delle funzionalità idro.
Il prezzo di una stufa cambia in base alle nostre esigenze, comunque si parte dai 1000 euro per i modelli base per arrivare ai 4000 euro per i modelli un po’ più belli e funzionali.
Tutte le stufe a pellet hanno degli standard sulla sicurezza che devono rispettare, sono validi strumenti di riscaldamento e sono anche ecologiche.
Oltre alla spesa che riguarda la stufa a pellet bisogna anche considerare il costo d’installazione della stessa e l’opera di mettere una canna fumaria adeguata per lo scarico dei fumi.
Una volta considerati questi costi iniziali che non sono pochi bisogna considerare il costo del pellet, e anche qui si deve calcolare il tipo di pellet che si vuole poiché il prezzo cambia in base alla qualità.
Comunque il risparmi effettivo non si può negare, poiché con una stufa a pellet si riesce anche a risparmiare il 40% sul consumo, se poi si decide di acquistare una idro stufa a pellet il risparmio è maggiore e si abbatte completamente l’uso della caldaia a metano che abbiamo nelle nostre abitazioni.
Ricordiamo che la stufa con funzionalità idro va a collegarsi nell’impianto dei caloriferi già esistenti producendo grazie ad un boiler acqua calda per i sanitari.
Pertanto oltre ad avere la casa calda in tutti gli ambienti e stanze si ha anche l’acqua calda per lavarsi.
Il consumo giornaliero di una stufa a pallet dipende molto dalla grandezza e da come la si usa, comunque di solito consuma dai 700 grammi all’ora fino ai 2 kg all’ora.
I vantaggi sono molti, in primo luogo il risparmio effettivo sulla bolletta del metano.
Un secondo vantaggio riguarda una manualità nell’operare e nel gestire temperature ed efficienza del riscaldamento.
Rispetto dell’ambiente in quando si produce meno emissioni di fumi.
Un’ottima autonomia di esercizio in quando non bisogna controllare niente poiché fa tutto da se.
Altro aspetto positivo è quello estetico poiché si vede la fiamma e molte stufe sono degli ottimi strumenti di arredo belli da vedere.
Svantaggi effettivi non se ne riscontrano e non ha bisogno neanche di molta manutenzione.
Il risparmio è effettivo, ci sono costi iniziali da sostenere che non sono indifferenti ma si ha un risparmio che si sente sulla bolletta del metano.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quanto risparmio a riscaldare con una stufa a pellet?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento