Quante persone ha colpito l’influenza A?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:46:18 04-02-2011

L’influenza A è un tipo di influenza molto contagiosa che colpisce le vie respiratorie, il virus viene trasmesso dai suini all’uomo, ma la mortalità è sempre stata molto scarsa.

Nel 2009 una mutazione del virus ha fatto in modo che il contagio si diffondesse anche da uomo a uomo e subito è scattato l’allarme.
Questa nuova epidemia si presentava come molto contagiosa e con esiti piuttosto gravi, se non addirittura mortali.
L’OMS dichiarò che ci si trovava di fronte a una vera e propria pandemia e invitava i governi a prendere le misure necessarie per contenere al massimo il contagio.

Dapprima l’influenza A si mostrò molto virulenta, perciò partì una vera e propria corsa contro il tempo per isolare il virus, chiamato H1N1 e per preparare un vaccino che potesse proteggere la popolazione.
I casi mortali andarono diminuendo sempre più e, quando il vaccino fu venduto in dosi massicce a quasi tutti i governi, l’epidemia era ormai debellata.
Inutile a questo punto vaccinarsi, pochissimi lo fecero e le scorte del vaccino giacciono ancor oggi nei magazzini sanitari.

Ora, con il riaffacciarsi del freddo anche il virus dell’influenza normale e quello della famigerata H1N1, sono tornati a colpire.
A oggi, i casi di morte accertata per influenza A in Italia sono undici (dati del gennaio 2011) con la regione Puglia in testa alla mesta classifica con ben quattro decessi.
L’allarme è risuonato di nuovo: telegiornali e quotidiani ci tengono informati su ogni nuovo caso riscontrato, mentre il ministro torna a raccomandare la vaccinazione per gli over 65 anni e per chi soffre di gravi patologie croniche.

Non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo è cresciuta l’attenzione nei confronti di questo contagio che ha raggiunto oltre duecento nazioni in ogni continente.
Il paese più colpito risulta essere l’America con 6.670 decessi (dati fino al 31 dicembre 2010), mentre in Europa le persone morte a causa di questo morbo erano 2.422.

Sembrano numeri molto alti che possono creare apprensione nella popolazione, ma occorre fare subito una precisazione: tutte le persone colpite e poi decedute erano affette anche da altre gravi patologie.
Normalmente in una persona sana l’influenza A va trattata come un normale malanno di stagione, certo sono possibili complicanze e queste non vanno sottovalutate.
Seguite le prescrizioni del vostro medico e tutto andrà per il meglio.

Ai giornali piace fare titoloni sulla virulenza della malattia e fornirci il bollettino dei casi accertati e dei decessi; ma sui casi accertati, bisogna ricordare che l’isolamento del famigerato virus H1N1 avviene solo se si effettua un tampone faringeo. Si tratta di un banale esame diagnostico che viene richiesto solo in caso di necessità (gravi infezioni alla gola), se si contrae l’influenza A in forma non particolarmente aggressiva nessun medico giudizioso vi prescriverà mai il tampone.
Così magari avrete avuto la terribile “suina” e non ve ne siete accorti.

Ogni anno l’influenza “normale” causa la morte di circa novemila italiani, la terribile A ora si è fermata a 11 decessi.

Meditate e non allarmatevi!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quante persone ha colpito l’influenza A?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento