Quando usare la passiflora?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:26:07 10-01-2011

Prima di iniziare a spiegare a cosa serve la passiflora e il tipo di pianta, è bene avvertire i consumatori che si tratta di un prodotto erboristico, e che non sempre può avere l’efficacia su tutti i casi del 100%. Difficilmente il vostro medico vi consiglierà di assumere questa sostanza per compiere dei lunghi sonni.
Ho conosciuto questo prodotto per aiutarmi nel sonno, in certi periodi dell’anno a causa del troppo lavoro e quindi dello stress, devo ricorrere a qualche prodotto per potermi rilassare e dormire qualche ora. Il medico mi aveva consigliato dei sonniferi, ma doverli assumere mi sembrava troppo eccessivo. Così mi sono recata nell’erboristeria più vicina a casa mia e mi ha consigliato di assumere le gocce di passiflora. La signora all’interno mi ha suggerito, per essere più rilassata anche durante il giorno, di assumere 20 gocce al mattino, 20 al pomeriggio e 20 la sera, ma io preferisco prenderne 50 solo la notte prima di coricarmi.
Nello specifico mi hanno indicato che la passiflora, serve per tutti i disturbi nervosi: insonnia (come nel mio caso), nei casi di ansia, angoscia, nervosismo, irritabilità; aiuta anche le persone che soffrono di depressione (ma non sostituisce i farmaci). Qual è l’effetto quando entra nel nostro corpo? Dopo aver assunto una dose regolare di prodotto, questo va a compiere la sua azione sul sistema centrale nervoso dando un leggero effetto tranquillante, non cadrete sicuramente in un sonno immediato, ma vi farà sentire un po’ rilassati circa dopo 30 minuti dall’assunzione.
Ma cos’è la passiflora? E’ una pianta erbacea perenne ed annuale, rampicante, alcuni alberelli possono arrivare anche a 5-6mt di altezza, originaria del centro America, ma oggi può essere coltivata anche in Italia. I Gesuiti l’avevano chiamata “fiore della passione” perché assomiglia in alcuni parti della pianta ai simboli religiosi della passione di Cristo.
Oltre a dare l’effetto dormiente, un erborista mi ha indicato, già che faccio molta fatica a digerire, di assumerla dopo il pasto più pesante, nel mio caso quello serale. La sostanza mi rilassa il tessuto dell’apparato digerente e quindi mi porta a digerire più facilmente, e di conseguenza a dormire più rilassata. Inoltre ho scoperto da un’amica che aiuta anche nel ciclo mestruale, se la donna soffre di forti dolori, perché fa rilassare i muscoli.
Consiglierei il prodotto a tutti coloro che necessitano di fare delle ore di sonno tranquille, ma non sempre e su tutti il risultato potrà essere immediato ed effettivo. Il vantaggio di utilizzare questo prodotto è di assumere una sostanza naturale, e non chimica e creata in laboratorio. Un altro vantaggio è il costo dell’acquisto, è molto contenuto, varia dai 10 ai 12 euro, e si può trovare sia in erboristeria sia nelle farmacie che tengono prodotti omeopatici. Svantaggio: non sempre può dare l’effetto sperato, alcune volte la notte nonostante io l’assuma non riesco a dormire profondamente, ma mi sveglio diverse volte.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quando usare la passiflora?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento