Quando è il caso di installare un addolcitore per l’acqua?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:01:52 11-03-2011

Soprattutto chi vive in comuni in cui l’acqua potabile fornita ed erogata dai rubinetti domestici è
particolarmente dura , sa cosa vuol dire avere a che fare con acqua ricca di calcare.
L’acqua definita dura, infatti, è quella con una più alta percentuale di carbonato di calcio , oppure di magnesio e / o di altri minerali , che , presenti nell’acqua , hanno diversi effetti sul suo utilizzo.
Per quanto riguarda il consumo alimentare di tale acqua , quando potabile ovviamente , è molteplice: se da un lato , infatti , il calcio contenuto nell’acqua è di aiuto per tenere lontane eventuali patologie
dovute proprio alla carenza di questo importante componente , dall’altro canto , trattandosi di un’acqua
dal gusto particolarmente pesante , si rischia di bere molto meno di quanto si dovrebbe , sebbene
il sapore di un’acqua calcarea sia senza dubbio molto più buono e sapido di un’acqua oligominerale ,
più leggera (quindi probabilmente consumata in quantità maggiori ) ma con un sapore molto
meno piacevole.
Ma il vero problema della durezza dell’acqua è di altro tipo: il calcare di cui è ricca l’acqua si deposita man mano nei tubi , negli ingranaggi degli elettrodomestici e sui rubinetti stessi.
Risultato: in alcuni casi, se pensiamo alla serpentina della lavatrice ad esempio (chi non ricorda
la pubblicità di un famoso prodotto per la pulizia di questo elettrodomestico che è andata avanti
per anni? ), oppure se guardiamo i rubinetti , da cui l’acqua , un po’ per volta , esce in quantità sempre più ridotte.
Questo ovviamente, oltre all ‘ eventuale danno negli elettrodomestici , in cui i pezzi stessi vanno
cambiati di sana pianta , porta ad un superiore consumo energetico, soprattutto per il riscaldamento; dal momento che nei sistemi passa meno acqua di quanta dovrebbe e si fatica di più , ad esempio , per
riscaldare la casa stessa avendo a disposizione passaggi d’acqua di quantità di molto inferiore.
Anche per quanto riguarda i lavaggi, il deposito di calcare è antieconomico: fermandosi sulle fibre , in lavatrice ad esempio, comporta che per lavarle occorrano grandi quantità di detersivo, contro le piccole dosi necessarie con acqua dolce.
Il danno quindi , in caso di eccessive quantità di calcare che si deposita , c’è , e può facilmente portare alla scelta di installare un addolcitore di acqua , da montare di solito alla base della prima fonte di acqua per l’intera casa , per filtrare immediatamente il calcio e permettere
all’acqua che passa per le tubature di casa di non rilasciare eccessive quantità minerali.
In questo caso , si può anche decidere di montare prima del sistema di addolcimento un rubinetto che permetta , quando se ne ha voglia , di consumare acqua mineralizzata e più sapida. Questo tipo di installazione , però , è da considerare soltanto quando le condizioni dell’acqua lo richiedano: meglio quindi farsi consigliare soltanto da chi non sia interessato a venderci l’apparecchio, che può costare anche più di 1000 euro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quando è il caso di installare un addolcitore per l’acqua?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Questo tipo di installazione , però , è da considerare soltanto quando le condizioni dell'acqua lo richiedano , farsi consigliare soltanto da chi non sia interessato a venderci l'apparecchio

Giudizio negativo Svantaggi: costoso

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: acqua del rubinetto addolcitore per l'acqua casa

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quando è il caso di installare un addolcitore per l’acqua?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento