Quand’è il periodo migliore per visitare il Messico?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:42:39 05-01-2011

Il Messico si suddivide in 31 Stati che comprendono varie latitudini e conformazioni geografiche, per cui quando si parla di periodo migliore per visitare questa magnifica terra, non è facile stabilire con esattezza quale esso sia. Esso comprende un vasto territorio e si estende tra due zone separate dal Tropico del Cancro, per cui racchiude una regione tropicale ed una temperata, e gli oceani che ne bagnano le coste influenzano notevolmente il clima.
Se si è quindi in procinto di intraprendere un viaggio in Messico, bisognerebbe stabilire dapprima dove recarsi, se nelle località di mare o ad alte quote, come ad esempio a Guadalajara e a Città del Messico. Comunque è proprio grazie alla vastità del proprio territorio che il Messico riesce ad accontentare anche il turista più esigente, che si mette in viaggio nei periodi più disparati dell’anno, permettendosi così di risparmiare.
Vediamo dunque quali sono i mesi migliori per affrontare un viaggio in Messico.
La parte settentrionale del Paese, che è poi quella meno conosciuta e visitata, si caratterizza per le piogge violente che la colpiscono tra giugno e settembre, anche se la zona è parecchio arida. Invece nel resto del paese le piogge si concentrano sempre durante i mesi che vanno da giugno a settembre, finanche ad ottobre, ma qui queste sono abbondanti e, non di rado, si accompagnano ai cicloni.
I mesi che vanno da novembre a maggio consentono di organizzare un viaggio nel mare di Acapulco, sulla costa pacifica del Messico, la cui baia è considerata una delle più belle del mondo. Se invece è nostra intenzione tuffarci nelle acque del Golfo della California, allora ricordiamoci che il periodo migliore è quello che va da maggio a novembre.
Dicembre è ideale invece per recarsi a Cancun o in altre località balneari dello Yucatan, una delle regioni più prospere dell’Impero Maya, apprezzata anche per le sue chilometriche spiagge bianche e il mare cristallino. I mesi che vanno da ottobre a maggio sono invece ottimi per organizzare un viaggio alla scoperta dei siti archeologici sulle coste del Golfo del Messico. In questo periodo infatti le piogge sono scarse e le giornate luminose.
Infatti, il clima in Messico è umido e caldo in prossimità delle pianure e delle zone costiere, su entrambi i lati del paese, mentre diventa asciutto e temperato allorché si procede nell’entroterra e si sale ad alte quote. I mesi più caldi vanno da maggio ad ottobre, quando vi è la cosiddetta stagione delle piogge,che si caratterizza per le temperature elevate e gli acquazzoni violenti, ma di breve durata. In questo periodo è sconsigliato il turismo balneare, non per il tempo meteo piuttosto per l’afflusso intenso di turisti che affollano le località di mare.
I mesi invece che vanno da ottobre a maggio sono i cosiddetti mesi invernali, quando il clima si fa asciutto e più freddo, soprattutto tra dicembre e febbraio, periodo in cui le temperature possono scendere di parecchio, avvicinandosi allo zero, lì dove soffiano i venti dal Nord.
Gli amanti dei climi estremi invece possono recarsi nello Stato di Chihuahua, nella parte nord-occidentale del paese, dove si possono toccare i 20° sotto lo zero, oppure nel deserto di Sonora, situato anch’esso nella parte nord-occidentale del paese, dove invece si arrivano a superare i 45°.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quand’è il periodo migliore per visitare il Messico?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento