Quali vaccinazioni fare prima di recarsi in Kenya?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:55:49 06-07-2011

L’Africa è sicuramente uno dei continenti più affascinanti, ed anche uno di quelli la cui visita, soprattutto per chiunque arrivi da paesi occidentali come il nostro, cambia davvero la vita e le prospettive.
Il Kenya in particolare, stato africano posto sulla costa orientale ed in parte affacciato sull’ Oceano Indiano, è uno di quei paesi che entra nel cuore, con tutti i suoi dolori e con i meravigliosi paesaggi che lo caratterizzano.
Si tratta infatti di un paese che raccoglie al suo interno moltissimi panorami diversi, proprio grazie alla presenza di altipiani ricchi di savane e flora, spiagge sabbiose e chiare sull’ oceano, catene montuose che attraversano l’intero stato, e grandi aree desertiche, presenti soprattutto nella parte settentrionale del paese.
Proprio grazie a questa grande eterogeneità di luoghi e di ambienti, visitando il Kenya si può venire in contatto con moltissime specie animali con le quali normalmente non abbiamo contatto di alcun tipo, come antilopi, (antilopi, giraffe, grandi felini come leoni e tigri, elefanti ed ippopotami, che convivono nelle acque si fiumi e zone lacustri con alligatori e coccodrilli.
Ma si tratta anche di un paese afflitto da una grandissima povertà, che si respira appena si mette piede nel paese, sia nei villaggi, nei quali si muore letteralmente di fame e di sete e dove tentano di operare, per quanto possono, moltissime associazioni umanitarie internazionali, così come nella stessa capitale, Nairobi, che ha conosciuto, in particolare negli anni Novanta, uno sviluppo della criminalità tale da conquistare una sinistra nomea, e da richiedere un controllo molto più elevato, sia di fronte agli edifici più ricchi, sia in città, con un maggiore spiegamento di forze di polizia.
Ma la povertà porta anche ad altre conseguenze, come lo sviluppo di malattie che nei paesi occidentali sono state completamente o quasi completamente debellate: colera, malaria, tifo, sono solo alcune delle patologie che tutt’ora colpiscono e uccidono in Kenya ed il cui nome evoca, per i paesi occidentali, tempi lontani e con scarsa igiene.
E’ quindi importante, proprio per evitare di contrarre pericolose patologie, effettuare una seria profilassi prima di partire, contattando con largo anticipo la ASL di appartenenza. Le vaccinazioni che solitamente il sistema sanitario nazionale consiglia prima di affrontare questo tipo di viaggio sono antitetanica, Epatite A, Febbre Gialla, profilassi antimalarica e profilassi antitifica.
Nonostante questo, però, è importante parlare prima di tutto con il proprio medico curante, dal momento che ogni vaccino va valutato a seconda del proprio stato di salute.
I costi per ogni singolo vaccino si aggirano intorno alla decina di euro, anche qualcosa in meno, ma dipendono comunque dal prodotto descritto dal proprio medico.
Bisogna inoltre considerare che ogni vaccino può dare una serie di piccoli ma fastidiosi effetti collaterali, come dolore della parte in cui viene effettuata la puntura, oppure gonfiore e calore della stessa zona, oppure febbre.
Ma è anche vero che si parte con una copertura diversa ed una maggiore sicurezza. Misura di sicurezza imprescindibile dal vaccino, invece, è quella di non bere acqua non in bottiglia e non mangiare cibi per strada.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali vaccinazioni fare prima di recarsi in Kenya?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: non bere acqua non in bottiglia , bellissimo viaggio

Giudizio negativo Svantaggi: c'è molta poverta

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: africa kenya vaccinazioni

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali vaccinazioni fare prima di recarsi in Kenya?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento