Quali sono i venti della rosa dei venti?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:00:22 07-05-2013

La “Rosa dei venti” ha origini molto antiche.
La prima rappresentazione conosciuta si trova sull’atlante catalano, si tratta di una carta nautica del 1375 circa.
Per conoscere e ricordare in maniera facile sia i nomi che le direzioni dalle quali provengono i venti nel nostro mare Mediterraneo dobbiamo ipoteticamente posizionare la Rosa dei Venti al centro dello stesso, all’incirca nel Mar Ionio.
Può essere immaginata semplicemente con solo quattro punte principali che indicano i punti cardinali (Nord, Est, Sud ed Ovest) ed i venti che provengono da queste direzioni e cioè: la tramontana, il levante, l’ostro e il ponente.
Ma possiamo avere una Rosa dei Venti con otto o anche sedici punte, che oltre ai venti principali indicano le direzioni di provenienza anche dei cosiddetti mezzi venti.
DI seguito l’elenco dei più importanti:

Da 0°, cioè Nord proviene la Tramontana, il cui nome sembra derivi dal latino “intra montes”, che significa “dai monti”, ossia dalle Alpi, vento freddo che di solito porta tempo sereno.

Da 45°, Nord-Est cioè dalla Grecche è un vento freddo, tipico dell’inverno e spesso portatore di pioggia.

Da 90° il Levante

Da 135°, cioè Sud-Est, dalla Siria, arriva lo Scirocco, che proveniendo dall’Africa, è un vento caldo.

Da 180°, cioè da Sud, soffia l’Ostro chiamato anche Mezzogiorno, che è un vento con poca forza.

Da 225°, Sud-Ovest, soffia il Libeccio, che arriva come si evince dal nome dalla zona libica, e che spesso annuncia tempesta.

Da 270°, ossia da Ovest, soffia il Ponente, vento tipicamente estivo e caldo che si fa sentire specialmente nell’area laziale, è noto nella zona anche come “ponentino”.
Infine dai 315° soffia il Maestrale, il cui nome deriva dal latino “Magistra”, cioè Maestra, che indicava la città di Roma. Si tratta di un vento simile alla tramontana, che soffia da una direzione non molto lontana.

Abbiamo dato una classificazione generale ma completa.

 

Vogliamo ripetere, perché è determinante, che si indica la direzione dalla quale arriva un vento e non quella verso la quale si dirige.
La direzione e la forza del vento si possono misurare tramite uno strumento chiamato anemoscopio.
Tutti quelli che vanno per mare con imbarcazioni che navigano prevalentemente a vela devono conoscere la Rosa dei Venti, altrimenti corrono il rischio di … dover accendere il motore.

 

Quali sono i venti della rosa dei venti?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La prima figurazione della Rosa dei venti risale al XVI secolo, su un atlante catalano , I venti rappresentati sono quattro, ossia: la tramontana, il levante, l'ostro e il ponente

Giudizio negativo Svantaggi: Nella catalogazione è fondamentale a direzione dalla quale arriva un vento e non quella verso la quale si dirige.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: navigazione Rosa dei venti venti

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono i venti della rosa dei venti?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento