Quali sono i traumi sportivi più comuni ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 20:13:49 30-11-2010

I traumi sportivi più comuni, possono interessare varie parti del nostro corpo e, essere di varia natura.
La frattura della clavicola è un tipo di infortunio usuale, negli atleti che praticano sport di contatto, ad esempio il rugby e, lo sci, dove scontri fisici e cadute, sono molto frequenti. Ma anche una banalissima caduta dalla bicicletta può causare questo tipo di trauma. La tipologia della frattura può essere classificata come composta, quando i frammenti interessati dalla frattura stessa restano allineati, mentre viene definita scomposta quando i frammenti ossei subiscono una spostamento, non risultando più allineati e vi è una lesione dei tessuti. In caso di frattura la zona sopra alla clavicola, presenta un notevole gonfiore, con parecchio dolore, che aumenta con il movimento del braccio e della testa. In attesa dell’ intervento medico è prudente immobillare la zona lesionata, evitando movimenti oltremodo dannosi. I tempi di guarigione variano da otto a dieci settimane, a seconda dell’età, tempi più lunghi per gli adulti, più brevi per adolescenti.
Altro trauma molto diffuso tra gli sportivi è la distorsione alla caviglia. Gli sportivi più a rischio sono colore che praticano calcio, pallavolo, pallacanestro e atletica. Le distorsioni più frequenti provocano dolore e gonfiore, che possono interessare muscoli, tendini,legamenti e ossa.
Le radiografie servono ad escludere eventuali fratture e a dare una dimensione dell’entità dell’infortunio. La terapia consiste in riposo, ghiaccio e farmaci antinfiammatori. Sono consigliate anche delle terapie fisiche che a differenza dei farmaci non hanno effetti collaterali, ad esempio allo stomaco. E’ molto importante la riabilitazione progressiva che consente all’atleta il ritorno con i giusti tempi, all’attività agonistica.
Il gomito del tennista è un trauma diffuso tra i praticanti di questo sport. Ne sono affetti sopratutto gli atleti di basso livello, e i giocatori occasionali, che non i professionisti. Questo è dovuto ad un corretto movimento tecnico. Può contribuire molto al generarsi di questo trauma un attrezzo, in questo caso la racchetta, non idonea. Ad esempio una racchetta troppo rigida, o il manico di dimensioni troppo piccole, o il modo di impugnare la racchetta. Il trauma si presenta con un dolore al gomito, che può trasmettersi ai muscoli dell’avambraccio. Inizialmente può essere legato al solo movimento tecnico, in seguito può divenire diffuso per ogni tipo di movimento. La terapia iniziale può essere a base di antinfiammatori e, impacchi di ghiaccio. Anche in questo caso è molto utile la rieducazione prima della ripresa agonistica. Altro tipo di trauma prende in considerazione il ginocchio, e può causare la rottura del menisco e dei legamenti crociati. Gli sportivi più colpiti sono i calciatori, ma anche tra i giocatori di basket, ad esempio, questo tipo di trauma è diffuso. La rottura del menisco si presenta con dolore e gonfiore, con impossibiltà a poggiare a terra l’arto. Questo trauma porta all’intervento chirurgico, con tempi di recupero molto brevi. Anche per i legamenti i sintomi sono gli stessi, con l’intervento chirurgico che può portare alla ricostruzione del legamento rotto, con i tempi di recupero molto più lunghi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono i traumi sportivi più comuni ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento