Quali sono i sintomi dell’Helicobacter pylori?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 9:47:26 16-12-2011

Il batterio Helicobacter pylori è il responsabile del 70% delle ulcere duodenali e del 90% delle ulcere gastriche. Insinuandosi nel muco prodotto dalla mucosa gastrica, libera un enzima (ureasi) che reagendo con l’urea presente nello stomaco produce anidride carbonica ed ammoniaca. Quest’ultima gli serve per crearsi una barriera protettiva nei confronti dell’ambiente gastrico, estremamente acido. Purtroppo, l’ammoniaca è molto tossica per la mucosa del nostro stomaco, tanto da provocare, col tempo, delle vere e proprie lesioni. Il batterio è stato scoperto da due ricercatori australiani, Robin Warren e Barry Marshall, che per questo ricevettero il Premio Nobel per la Medicina 2005. Già nel 1893, un medico italiano, Giulio Bizzozero, scoprì il microrganismo nello stomaco di un cane, ma non ne comprese l’importanza. L’infezione da Helicobacter pylori provoca i sintomi propri della gastrite cronica, della dispepsia e dell’ulcera peptica (gastro-duodenale). Per la gastrite cronica antrale i sintomi sono: bruciore di stomaco e distensione della parete gastrica. Per la dispepsia i sintomi sono: senso di pesantezza allo stomaco, eruttazioni, stipsi, diarrea, nausea e bruciore di stomaco, accompagnati o meno da cefalea e vertigini. Per l’ulcera gastrica i sintomi sono: bruciori e dolore nella parte superiore dell’addome da una a tre ore dopo il pasto. Per l’ulcera duodenale: bruciori e dolore nella parte superiore dell’addome da 4 a 5 ore dopo il pasto, soprattutto di notte, nella tarda mattinata o nel tardo pomeriggio. Nell’ulcera peptica, a volte, si avvertono anche nausea, vomito e dolore alla palpazione. In caso di ulcera perforata, si presentano: dolore intenso tipo pugnalata, anemia acuta, pallore, sudorazione abbondante, shock emorragico. A distanza di anni, l’infezione da Helicobacter pylori può provocare un particolare tipo di tumore: il linfoma MALT (MALToma). Nella fase iniziale, i sintomi del MALToma sono molto generici: mal di stomaco o dolori addominali con vomito, anoressia, perdita di peso, difficoltà a deglutire, eruttazioni eccessive, senso di ripienezza precoce, intolleranza alla carne. In una fase più avanzata: massa addominale palpabile, presenza di noduli ed eventuale ingrandimento del fegato. L’infezione può essere validamente diagnosticata con una gastroscopia e conseguente biopsia, da preferire al test del respiro (UBT) che va utilizzato, semmai, nei controlli successivi all’assunzione della terapia per verificare l’efficacia della stessa. Non sempre attendibili sono il test HpSA (analisi delle feci) e il dosaggio di anticorpi anti-Helicobacter pylori nel sangue. Il batterio può essere eradicato con un’opportuna terapia antibiotica e gastroprotettiva.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali sono i sintomi dell’Helicobacter pylori?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: L’infezione può essere validamente diagnosticata , Il batterio può essere eradicato con un’opportuna terapia antibiotica e gastroprotettiva

Giudizio negativo Svantaggi: causa col tempo gravi problemi alla salute

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: bruciore di stomaco Helicobacter pylori ulcera duodenale ulcera gastrica

Categoria: Salute

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono i sintomi dell’Helicobacter pylori?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento