Quali sono i palazzi della politica italiana

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:54:12 17-07-2013

Nel gergo di stampa e televisioni, ed ormai anche nel comune parlare di tutti i giorni sono “I palazzi della politica”, ma tutte le sedi istituzionali, fa quella del Presidente della Repubblica, alle due Camere ed ai vari Ministeri hanno una loro storia.

Vediamola con maggiori dettagli.
Il Quirinale è il Palazzo dove risiede il Presidente della Repubblica, ed è stato costruito negli ultimi anni del VI secolo su iniziativa del pontefice Gregorio XIII. In origine era il palazzo dove il Papa trascorreva l’estate, poi nel 1870, con la conquista di Roma divenne la reggia della casa Savoia. Dopo la seconda guerra mondiale e la nascita della Repubblica è stato utilizzato come residenza del Capo dello Stato.

Al suo interno sono numerose le sale di rappresentanza dove vengono svolte le funzioni pubbliche del Presidente e due Cappelle, la Palatina e dell’Annunziata. Il complesso del Quirinale ha anche delle dipendenze come le scuderie, i giardini e la Caserma dei Corazzieri.

A Palazzo Madama ha sede il Senato della Repubblica. Palazzo Madama è situato nel centro di Roma, nelle vicinanze di Piazza Navona. La sua costruzione iniziò sul finire del 1400 e nel 1505 fu acquistata dalla famiglia Medici, con il figlio di Lorenzo il Magnifico, Giovanni, che salì al soglio pontificio con il nome di Leone X.

Il nome del palazzo deriva da Madama Margherita d’Austria, moglie di Alessandro de Medici che vi soggiornò a lungo. Già nel 1971 divenne la sede del Senato del Regno d’Italia e dopo la seconda guerra mondiale, Senato della Repubblica. L’ingresso principale, situato in corso Rinascimento, da accesso all’aula ed a molte sale presenti all’interno del palazzo tra le quali spiccano la Sala Maccari e la Sala dello Struzzo.

La Camera dei Deputati è ospitata a Palazzo Montecitorio, che si affaccia sulla piazza omonima e su Piazza del Parlamento. Costruito sotto la direzione dell’architetto Gian Lorenzo Bernini nella prima metà del diciassettesimo secolo, era originariamente la residenza della famiglia Ludovisi. Palazzo Montecitorio fu espropriato dal Regno d’Italia dopo la conquista dello Stato Pontificio e destinato a sede della Camera dei Deputati. Nella sua aula si svolgono le riunioni plenarie del parlamento, comprese quelle dell’elezione del Capo dello Stato.

Palazzo Chigi è la sede del Governo dal 1961, dopo che negli anni precedenti era stato ospitato dal Palazzo del Viminale. Acquistato dallo stato nel 1916, è stato sede del Ministero delle Colonie negli anni della dittatura di Mussolini e successivamente Ministero degli Esteri, anche dopo la nascita della Repubblica. Poi nel 1961 il Ministero degli Esteri si trasferì al Palazzo della Farnesina e Palazzo Chigi divenne la sede del Consiglio dei Ministri. La sala dove si tengono le riunioni del governo si affaccia su Via del Corso.

Il Ministero dell’Interno è ospitato dal Palazzo del Viminale, quello degli Esteri dalla “Farnesina”, la Corte Costituzionale dal Palazzo della Consulta.

Quali sono i palazzi della politica italiana
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Palazzo del Quirinale è la residenza del Presidente della Repubblica. Palazzo Madama, sede del Senato, era di proprietà della famiglia Medici , La Camera dei Deputati è ospitata a Palazzo Montecitorio, costruito dall'architetto Gian Lorenzo Bernini.

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono i palazzi della politica italiana? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento