Quali sono i migliori padiglioni dell’Expo 2015

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:39:40 17-07-2015

L’ExpoMilano 2015 con i suoi padiglioni, è certamente per molti un’ottima occasione per avvicinarsi alle culture e alle tradizioni dei vari paesi nel mondo; uno dei punti cardini di tutta l’esposizione è l’attenzione all’impatto ambientale, utilizzato infatti nella costruzione di ogni singola area.

Il Padiglione della Francia si è distinto dagli altri, perché realizzato interamente in legno lamellare, e rappresenta uno dei più importanti simboli alimentari della loro cultura, il mercato coperto.

Uno dei paesi che colpisce subito lo spettatore per come è stato rappresentato, è l’Azerbaijan: la struttura interna fatta a sfere di vetro vuole far immergere totalmente il visitatore, sono costruite su più livelli a rappresentare le varie biosfere.

Una multinazionale cinese, ha chiesto appositamente per l’Expo che venisse realizzato il padiglione Vanke: racchiude perfettamente al suo interno non solo il pensiero di Confucio, ma anche l’arte contemporanea così da permettere per gradi la scoperta delle tradizioni e dei valori di questa società.

La Gran Bretagna con la propria opera, voleva prima di tutto stupire chi si ferma ad osservarla, la costruzione ha infatti un forte impatto di tipo visivo in 1910 metri quadrati totalmente ecologici.

La struttura del Principato di Monaco, è stata pensata con diversi ingressi, e la particolarità sta nel fatto che sono stati utilizzati dei veri e propri container merci; giardini verticali, il tetto realizzato come se fosse un piccolo orto. Il tema fondamentale di questo padiglione è il riciclo creativo.

La filosofia della Cina si può evincere facilmente dall’aspetto del suo padiglione: vengono mostrati tutti i progressi fatti nel corso degli anni nel campo dell’agricoltura e dell’ambiente in generale, lo scopo è proprio quello di rappresentare il voler ridare energia al pianeta.

Se si vuole vedere tecnologia ed innovazione insieme, da visitare è il padiglione della Russia: ci sono oltre 4 mila metri quadrati di design che riprendono le strutture realizzate dal paese per la partecipazione ad altri eventi.

L’Ungheria dal punto di vista architettonico stupisce per la sua complessità: la parte centrale vuole ricordare l’Arca di Noè come simbolo che ha portato alla salvezza tutti gli esseri viventi, e i tamburi sciamanici dov’è stato realizzato l’albero della vita con l’acqua dolce tipica di questo paese (e che ha anche diverse proprietà termali).

La Thailandia nell’Expo Milano 2015 è stata rappresentata al meglio: infatti i simboli del Ngob e del Naga sono caratteristiche fondamentali della cultura e della tradizione del paese; i riferimenti alla terra e quindi al tema fondamentale della manifestazione sono ben visibili in tutta la struttura.

Gli Emirati Arabi lasciano letteralmente senza parole il visitatore: i muri della struttura sono realizzati in sabbia ma è anche una vera e propria oasi delle fonti di energia rinnovabili.

Quali sono i migliori padiglioni dell’Expo 2015
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Culture e tradizioni attraverso i padiglioni. , Architettura come espressione di un paese.

Giudizio negativo Svantaggi: Area Expo organizzata in modo dispersivo.

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: expo 2015

Categoria: Eventi Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono i migliori padiglioni dell’Expo 2015? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento