Quali sono le dittature più famose nel mondo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:07:09 06-04-2011

In questi giorni tutte le testate giornalistiche e i tg di ogni rete si stanno occupando della questione libica e della guerra che gli stati “democratici” (Francia, Germania, Italia, Usa) stanno combattendo contro il dittatore Muammar Abū Minyar al-Qadhdhāfī, meglio conosciuto come Gheddafi, che dal 1969 in seguito al colpo di stato contro il re Idris si è insediato in Libia formalmente con il titolo di “Guida della rivoluzione”, praticamente come capo indiscusso della Libia.
I fatti che sconvolgono la Libia in questi giorni ci riportano alla mente i fatti tragici della metà del novecento quando l’Europa fu sconvolta da tre grandi dittature che provocarono stermini in ogni parte d’Europa. A queste grandi dittature si ricollegano i nomi di tre dittatori che sono passati alla storia per la loro crudeltà; si tratta di Hitler, Stalin e Mussolini.
Come tutti ricorderanno, Hitler diventa cancelliere del Reich nel 1933 e sfruttando il malcontento generale della popolazione tedesca (uscita sconfitta e umiliata dalla prima guerra mondiale) riesce a imporsi come Furher della Germania dal 1934 al 1945. In questi anni Hitler riuscirà a creare i presupposti per una dittatura violenta e sanguinosa che non ha precedenti nella storia. Il suo programma fortemente antisemitico, anticomunista e intriso di forte spirito nazionalista porterà alla deportazione e allo sterminio di ebrei, polacchi e rumeni (considerati la causa della rovina tedesca). La dittatura di Hitler purtroppo non risparmierà nessuno: donne, bambini e anziani. Si tratta di una strage che ancora oggi lascia uno strascico nell’opinione pubblica e ogni anno in occasione del giorno della memoria (il 27 Gennaio si ricorda la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz ad opera degli alleati) riporta alla mente quei tragici eventi e ci fa chiedere come sia stato possibile tutto ciò.
In quegli stessi anni, anche l’Italia è “contagiata” dalla follia nazista e il duce Benito Mussolini riesce a tenere il potere dell’Italia dal 1922 al 1943 con cariche diverse e via via più importanti (da presidente del consiglio a capo della Repubblica sociale italiana). Sulla scia di ciò che accadeva in quegli anni nella Germania hitleriana, anche Benito Mussolini promulgherà delle leggi antisemite e fortemente dittatoriali, meglio conosciute come le leggi fascistissime. Fortunatamente l’ingresso degli americani nella seconda guerra mondiale porterà anche in Italia alla fine del regime fascista.
Infine, come non ricordare la dittatura compiuta da Stalin in Russia. Si parla poco di quello che accadde in Russia anche perché le informazioni disponibili sono meno numerose, ma sappiamo per certo che le “purghe” staliniane portarono allo sterminio di intere popolazioni o alla deportazione in territori aridi e gelidi dove i deportati trovarono la morte.
Si dice che la storia sia maestra di vita, ma da quello che sta succedendo in Libia (massacri di civili, fra cui molte donne e bambini)non sembra poi che siamo stati dei buoni “scolari” se ancora oggi il rischio di una nuova strage di indifesi e sempre meno un’utopia e sempre più una possibilità concreta.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali sono le dittature più famose nel mondo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Si dice che la storia sia maestra di vita , come non ricordare la dittatura compiuta da Stalin in Russia

Giudizio negativo Svantaggi: ancora oggi il rischio di una nuova strage di indifesi e sempre meno un'utopia e sempre più una possibilità concreta

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cultura dittature gheddafi

Categoria: Arte e cultura

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono le dittature più famose nel mondo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento