Quali sono le 10 più belle città medievali italiane?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:37:05 21-12-2011

Tra le città italiane che conservano intatti edifici e mura di epoca medievale, le più caratteristiche sono sicuramente Verona, Mantova, Bologna, Ravenna, Firenze, Pisa, Urbino, Siena, Arezzo, e Orvieto.
Verona, che dopo la caduta dell’Impero Romano si trova invasa dai barbari, conserva resti di epoca longobarda, così come edifici romanici, quali la chiesa di San Zeno, Castelvecchio, le chiese di San Lorenzo e il Duomo con la Biblioteca Capitolare.
A Mantova, invece, troviamo il Castello di San Giorgio, il Palazzo Ducale, situato in Piazza Sordello e il Palazzo Te come simboli più significativi dell’epoca.
Bologna, caduta nel 727 sotto il dominio longobardo, mantiene ancora oggi intatti alcuni esempi di architettura medievale, come la Basilica di Santo Stefano e le torri gentilizie, innalzate tra il XII e il XIII secolo, in piena lotta per le investiture.
Ravenna conobbe il suo periodo di massimo splendore a partire dal 402, quando venne eletta capitale dell’Impero Romano d’Occidente. Conquistata dagli ostrogoti, e successivamente dai bizantini, vide poi la decadenza a partire dalla fine del VI secolo, con l’invasione longobarda. Sant’Apollinare Nuovo, San Vitale e il Mausoleo di Galla Placidia sono le testimonianze più rilevanti di quest’epoca.
Oggetto di invasioni barbariche prima, e della conquista dei longobardi dopo, Firenze si arricchì a partire dall’anno 1013 di una serie di edifici costruiti per simboleggiarne la rinascita, come la Basilica di San Miniato al Monte, il complesso del cimitero di Santa Croce, anche se il periodo di maggior splendore della città è sicuramente quello successivo del Rinascimento.
Pisa, conquistata dai Longobardi nel VI secolo, fece parte anche dell’impero carolingio, costituendosi poi nel XII secolo come Repubblica Marinara. Di quel periodo rimangono ancora oggi le mura, edificate precedentemente ma rinforzate, il Duomo di Pisa, in stile romanico, il Battistero, e la Torre Pendente, divenuta nel corso dei secoli l’emblema della città stessa.
Durante l’epoca romana Urbino era un centro di importanza strategica fondamentale, mentre, in seguito alla caduta dell’impero, non si ebbero più notizie della città. Nel 538 viene conquistata dai bizantini, e successivamente inizia la costruzione di edifici, piazze e monumenti che si conservano tuttora.
Sotto il dominio dei conti dal 833, Siena si impone nel corso del XI secolo come potenza economica in Toscana. Simboli della città sono il Duomo e Piazza del Campo, dove si svolge ogni anno il famoso Palio di Siena.
Arezzo, che nel corso dei secoli è oggetto di diverse dominazioni, presenta alcuni tra i più importanti esempi di architettura tardo medievale, come la Chiesa di San Domenico e Santa Maria delle Grazie.
Orvieto ha nei secoli XIII e XIV la sua massima espansione, e mantiene ancora oggi una struttura urbanistica sostanzialmente inalterata. Insieme a vari edifici pubblici risalenti al XIV secolo, come il Palazzo del Popolo, il Palazzo Comunale, il Duomo e il Palazzo dei Sette, troviamo chiese di epoca più risalente, come la Chiesa di San Giovenale e di Sant’Andrea, e i conventi di Sant’Agostino, Santa Maria dei Servi e San Francesco.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali sono le 10 più belle città medievali italiane?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: molte città italiane conservano intatti edifici e mura di epoca medievale , splendidi edifici

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: città medievali edifici romanici Mantova Pisa

Categoria: Viaggi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali sono le 10 più belle città medievali italiane?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento