Quali sono gli sport da far praticare ai propri figli

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:30:59 05-02-2015

Fare praticare attività sportiva ai propri figli è importante: grazie allo sport essi potranno tenersi in forma, evitando casi di obesità infantile, ma anche avere una valida possibilità di svago. Ecco elencati i vantaggi di alcuni sport da provare, sarà poi il bambino a scegliere il suo preferito.

Calcetto: il primo sport che può essere praticato, dai bambini dai sette ai nove anni è proprio il calcetto, il quale non ha regole rigide, come ad esempio il fuorigioco, e ruoli ben definiti, tranne quello del portiere.
Con questo sport, il proprio figlio potrà socializzare, divertirsi e soprattutto tenersi in forma.

Tennis: è sport individuale che permette al bambino di raggiungere una condizione fisica eccellente.
Col tennis, inoltre, il proprio figlio potrà sviluppare una visione globale del gioco ed anche ottimi riflessi.

Scherma: questa disciplina, spesso sottovalutata, avrà doppia valenza nello sviluppo del bambino, infatti permette di sviluppare degli ottimi riflessi e la capacità di pianificare delle strategie, visto che nella scherma bisogna avere una strategia d’attacco e difesa per vincere.

Karate: questa arte marziale di difesa è un tipo d’attività sportiva ottima, dato che permette al proprio figlio di sviluppare la coordinazione dei movimenti e ridurre i tempi di reazione.
Inoltre, il bambino sarà in grado di difendersi in caso di pericolo.

Judo: simile al karate, quest’attività sportiva permette al figlio di ottenere gli stessi benefici, ed inoltre gli sarà molto utile per poter rimuovere completamente la sua timidezza, cosa che gli permette di affrontare la vita e le avversità in maniera completamente differente.

Ciclismo: grazie al ciclismo, che potrà essere praticato dai 4 anni d’età, il bambino svilupperà una grande resistenza fisica, sicurezza in se stesso ed anche un equilibrio perfetto.

Nuoto: con questo sport il bambino prenderà confidenza con l’acqua e rinforzerà la muscolatura del suo corpo. Il nuoto è uno sport completo che può essere praticato, senza  i genitori dopo i tre anni di età. Già a tre mesi , in strutture adatte e con la presenza dei genitori i bambini possono fare corsi di acquaticità.

Atletica leggera: questa disciplina sportiva svilupperà la resistenza del bambino, insegnando a superare i propri limiti e raggiungere nuovi obiettivi.

Pattinaggio: la socializzazione, l’equilibrio e lo sviluppo degli arti inferiori sarà assicurata con questo particolare sport, che permette al proprio figlio di poter avere una sicurezza maggiore del proprio corpo.

Pallavolo: questo particolare sport permette al proprio figlio di sviluppare una grande agilità e soprattutto prontezza nei riflessi, nonché responsabilità nel ruolo che ricopre.

Basket: simile a calcio e pallavolo, il proprio figlio non solo svilupperà altezza e velocità, ma imparerà anche a socializzare e a capire il valore del termine “noi”, visto che si tratta di un gioco di squadra.

Ginnastica artistica: questa disciplina, che può essere applicata sia da bambini che da bambine, permette ai piccoli atleti di poter sviluppare grande agilità e prontezza dei riflessi, nonché ovviamente grande elasticità in tutto il corpo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali sono gli sport da far praticare ai propri figli
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono gli sport da far praticare ai propri figli? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento