Quali sono i fabbisogni nutrizionali dei bambini?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:33:53 11-01-2011

Per un bambino poter attuare una crescita sana e regolare è di fondamentale importanza. Essendo lo sviluppo psichico e fisico direttamente legato alla sua alimentazione sarà quindi opportuno conoscere quali sono i reali bisogni nutrizionali del bambino durante le diverse fasi di crescita. Rispetto ad un individuo adulto, nel bambino è necessaria dell’energia supplementare per poter supportare i processi di accrescimento. Nel calcolo del fabbisogno calorico bisogna quindi tener conto di diversi fattori. L’energia utilizzata quotidianamente nell’attività motoria e cerebrale del bambino dovrà essere sommata a quella spesa nei normali processi metabolici. A questa quantità deve essere aggiunta infine l’energia necessaria per la costruzione dei nuovi tessuti. Il valore che se ne ricava rappresenta il fabbisogno energetico del soggetto in questione. La dieta del bambino si baserà quindi su una composizione di alimenti tali da far fronte a questa necessità calorica. All’età di 1 anno il fabbisogno giornaliero è di circa 1000 calorie, 1500 calorie a 4 anni, per poi crescere in maniera proporzionale arrivando ad un valore di 2200 calorie all’età di 10 anni. Fino a quest’ultima età inoltre non c’è differenza nel fabbisogno per quanto riguarda il sesso del bambino. Oltre i 10 anni, con l’inizio della pubertà, significative differenze si notano tra maschi e femmine, con una necessità calorica maggiore da parte dei primi. Una corretta alimentazione sta quindi alla base di una crescita sana. Una dieta tipo potrebbe essere la seguente. Per colazione una tazza di latte con un cucchiaino di zucchero o miele, integrata da cornflakes o biscotti. Da evitare snack e merendine preconfezionate. Lo spuntino rappresenta un momento importante per ripristinare l’energia consumata e fornirne di nuova. Frutta fresca o yoghurt sarebbero l’ideale. Per pranzo e per cena, le portate principali devono variare giornalmente nella tipologia (pasta, riso, minestra) ed essere accompagnate sempre da una porzione di frutta o verdura. In questo modo l’apporto di nutrimenti sarà completo, fornendo al bambino proteine, lipidi, carboidrati, Sali minerali e vitamine nella giusta proporzione. Oltre alla qualità degli alimenti, per garantire un apporto energetico appropriato è opportuno mantenere l’attività metabolica dell’organismi equilibrata. Evitare spuntini fuori pasto, porzioni abbondanti e pranzi veloci sono regole da seguire e insegnare quanto prima al bambino. E’ compito dei genitori quindi saper ripartire nei cinque pasti giornalieri la calorie necessarie al fabbisogno nutrizionale del bambino. E’ loro compito inoltre quello di impartire un educazione alimentare tale da permettere un autocontrollo da parte dei ragazzi nell’assunzione del cibo durante gli anni successivi la fase dell’infanzia. Se è vero che noi siamo quello che mangiamo, è opportuno conoscere le nostre necessità per poterle soddisfare e vivere in piena salute ed energia.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono i fabbisogni nutrizionali dei bambini?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento