Quali sono i benefici per la salute del vin brulè?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 20:09:55 28-11-2010

Il vin brulé è una bevanda tradizionale di molte località italiane ed europee in generale ,
caratterizzate da inverni freddi e temperature rigide , e molto utilizzata quando , scendendo tanto il termometro , si sente il bisogno di riscaldarsi. Inoltre la facilissima preparazione non fanno che
diffonderne ancora di più l’utilizzo.
Per prepararne qualche tazza , infatti , è sufficiente mettere in un tegame il vino unito ad una stecca
di cannella, chiodi di garofano , zucchero e buccia d’arancia e di limone , portando tutto a
ebollizione e lasciandolo bollire per qualche minuto , fino a far evaporare l’alcool e a far
mescolare perfettamente gli aromi.
A questo punto sarà sufficiente filtrare la bevanda con un colino direttamente nei bicchieri
e servirla ben calda.
Per esperienza personale , posso garantire che se si è influenzati o molto infreddoliti è un vero
toccasana , una sorta di economico elisir miracoloso.
Se si hanno i classici sintomi dell’influenza , infatti , bevendone una tazza ci si sentirà immediatamente meglio , e questo è dovuto , senza dubbio , principalmente al fatto che si sorbisce una bevanda
bollente. In questo modo si ha una specie di effetto aerosol naturale , che agisce come mucolitico ,
eliminando la fastidiosissima sensazione di naso chiuso o quelle di orecchie attappate ,
aggiungendo la sensazione di riuscire ad essere più lucidi , eliminando la fastidiosissima
confusione tipica del raffreddamento. Insomma, l’inalarne i vapori mentre si sorseggia la
bevanda scioglie il raffreddore ed acutizza le benefiche proprietà delle spezie che la arricchiscono:
i chiodi di garofano , infatti , sono dei potenti antibatterici , mentre la cannella è nota anche
in aromaterapia per le sue proprietà specifiche antinfluenzali.
Le scorze di limone , poi , sono fortemente antisettiche e balsamiche , il che aiuta molto nelle
affezioni delle vie respiratorie , e, unite a quelle dell’arancia , e lasciate entrambe in infusione
bollendo nella bevanda stessa , contribuiscono con la presenza massiccia di Vitamina C ,
tipica degli agrumi , che , insieme agli Omega 3 , prevengono gli stati da raffreddamento e, qualora
siano già in corso , aiutano il sistema immunitario dell’organismo a combatterli.
Se invece siamo solo infreddoliti , magari tornando a casa da una giornata passata fuori al
freddo in inverno , o magari sotto la pioggia , una tazza di vin brulé bollente ci dà immediato
sollievo , riuscendo a scaldare immediatamente tutto il corpo. Questa sensazione è dovuta
innanzitutto alla funzione vasodilatatrice dell’alcool , anche se quasi tutto evaporato , e
soprattutto dei polifenoli del vino: servendone un bicchieri ai vostri ospiti , potreste vederli
in pochi minuti liberarsi tutti quanti del maglione di lana , dando alla vostra serata , perchè no , un
tocco di abbigliamento primaverile che può essere una simpatica anticipazione della prossima
stagione.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali sono i benefici per la salute del vin brulè?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento