Quali piante vanno messe in acquario?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:28:29 03-03-2011

L’’acquario d’’acqua dolce, che spesso si trova nelle case, non è solo un involucro per contenere pesci tropicali dai colori vividi, ma anche un bellissimo contenitore che funge da vero complemento d’arredo, nel quale possiamo creare una armonica distribuzione di piante che convivano con le caratteristiche tipiche di quell’’acqua.
La scelta delle piante va fatta preferendo quelle che, oltre ad avere una funzione estetica, hanno la capacità di migliorarne le condizioni, eliminando le sostanze inquinanti che vi si accumulano nel tempo. Se si è già molto avvezzi e si possiede un acquario di grandi dimensioni, si potranno scegliere piante belle come la “Anubias nana”, ma dalla crescita più lenta, che non aiuta, nell’immediato, la creazione dell’ambiente adatto ai pesci.
Quando si crea un nuovo acquario, soprattutto se non si è esperti, è meglio iniziare dalle cosiddette piante a crescita rapida, perché sono quelle che aiutano la filtrazione, allontanano le alghe e favoriscono il nascondiglio dei pesci, soprattutto durante la riproduzione.

Quali scegliere?

L’“Hygrophila polisperm”: ha delle foglie a forma di rosa dalle grandi dimensioni. Vicina alla luce, si colora di rosso o di rosa. È molto bella ma adatta ad acquari di almeno 60 litri, per la sua continua capacità di estensione.

L’“Hygrophila corymbosa”: molto comune, si trova facilmente nei negozi. Cresce molto velocemente e se trova le giuste condizioni sviluppa un grosso tronco che si ramifica nell’acquario. Ha delle foglie allungate davvero belle.

Il “Micranthemum umbrosum”: è una pianta piccola, adatta agli acquari di dimensioni medie, ma è molto sensibile agli sbalzi dei valori dell’acqua, e richiede molta Co2. È carina, ma non semplicissima da potare.

Il “Ceratophyllum”: è una piantina che ricorda molto i rami di pino, ma ha un colore dal verde più vivace. È galleggiante e si erge verso l’alto, trascinandosi dietro le sue foglie appuntite. È molto coreografica.

La “Lemna minor”: detta anche “peste d’acqua”, è una piccola pianta galleggiante, molto frequente negli stagni ombreggiati, che ha la capacità di riempire una superficie ampia in pochi giorni. È di solito una delle preferite da chi ha l’acquario, perché ha delle foglie piccole ma molto belle e si adatta facilmente anche per chi non ha Co2 nell’acquario, perché, essendo in superficie, lo prende direttamente dall’aria. Le sue foglie ricordano molto quelle del basilico.

La “Limnophila sessiliflora”: è una pianta dal verde intenso, apprezzabile soprattutto negli acquari aperti. Nella parte emersa si apprezza per i suoi piccoli fiori rosa. È una pianta molto robusta, adattissima ai principianti.

La “Bacopa caroliniana”: è una bella pianta dalle foglie larghe. Va sistemata in modo che gli steli non si sovrappongano a coprirne la foglie basse. Se arriva in superficie fa dei bei fiori lilla. Ama molto la luce.

La “Rotala rotundifolia”: pianta acquifera dal caratteristico colore rossastro, cresce molto velocemente, allungandosi nell’acquario. Per fertilizzarla richiede una certa dose di ferro, che le attribuisce il colore. Ama molto la luce, e quando ne trova in quantità, tende a seguirla e ad incurvarsi.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali piante vanno messe in acquario?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: eliminano le sostanze inquinanti , funzione estetica

Giudizio negativo Svantaggi: i pesci possono rovinarle

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: cura acquario pesci acquario pesci rossi piante acquario

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali piante vanno messe in acquario?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento