Quali piante sono più adatte a fare talee?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:12:19 01-08-2011

Una volta appresa la tecnica del taleaggio è possibile ottenere cloni delle proprie piante con un evidente vantaggio economico e la soddisfazione di aver dato vita ad un nuovo esemplare con le proprie mani.

Tipi di talee
Esistono diversi tipi di talea: legnosa, semilegnosa, erbacea, a seconda dell’età del ramo prelevato.
Il periodo consigliato per la talea legnosa è l’autunno; l’estate è la stagione adatta per effettuare talee semilegnose; mentre in primavera si possono effettuare talee erbacee.

Come realizzare le talee
- Scegliere una pianta in buona salute dalla quale preleverete alcuni rametti della lunghezza di 10-20 cm, tagliandoli con cesoie o forbici ben affilate.
- Immergere l’estremità inferiore dei rametti in ormone radicante per aumentare le probabilità di attecchimento e la velocità di radicazione. L’ormone radicante è un prodotto conosciuto dagli amanti del giardinaggio e si trova facilmente in commercio a prezzi abbordabili.
- I rametti verranno quindi inseriti in un terriccio apposito per talee o in un substrato realizzato con sabbia di fiume e torba in parti uguali a cui si consiglia di incorporare un po’ di perlite, per migliorarne l’areazione e il drenaggio.
- E’ importante mantenere umido il terriccio, con vaporizzazioni frequenti, senza però inzupparlo d’acqua.

Piante adatte
Moltissime piante erbacee, arbusti e piante da appartamento possono essere riprodotte con questo sistema; tra le più conosciute:
Azalea Indica.
Buxus Sempervirens.
Camelia.
Chrisantemum Leucanthemum.
Clematis.
Coleus Blumei.
Croton.
Cytisus Scoparius (ginestra).
Dieffenbachia Picta. Talea di fusto: tagliando porzioni di fusto di 3-4 cm di lunghezza.
Dracena. Talea di fusto, ottenuta da porzione di fusto della lunghezza di circa 15 cm, da porre in acqua o in terriccio alla temperatura di 20°. Quando le talee hanno radicato e compaiono nuove foglie si possono trapiantare.
Euphorbia Milii.
Fasthedera Lizei.
Fatsia Japonica.
Fuchsia sspp.
Gardenia.
Hedera.
Hibiscus Rosa-Sinensis.
Hydrangea Macrophylla (ortensia).
Hypericum Calycinum.
Jasminum sspp. (gelsomino)
Kalanchoe. Talea fogliare dopo la fioritura.
Lampranthus.
Lantana Camara.
Laurus Nobilis (alloro).
Lavandula Officinalis.
Maranta Leuconeura.
Pelargonium (gerani).
Peperomia caperata. Si possono utilizzare talee fogliari o apicali.
Philodendron sspp. Le talee possono essere messe a radicare anche in acqua.
Pilea. In primavera prelevare estremità dei fusti lunghe 8-10 cm.
Piper Ornatum (pepe ornamentale). Talee fogliari o apicali. In primavera o inizio estate.
Poinsettia (stella di Natale)
Rose.
Saintpaulia. Talee fogliari.
Salvia officinalis.
Sanseveria. Talee fogliari di 10 cm interrate a metà della lunghezza.
Schefflera. Tagliare le talee al di sotto di un nodo, dal quale si svilupperanno le radici.
Scindapsus (potos). Si possono mettere in acqua.
Sedum sspp.
Skimmia Japonica.
Tradescantia fluminensis (erba miseria). Facile, in acqua.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali piante sono più adatte a fare talee?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: una volta appresa la tecnica del taleaggio è possibile ottenere cloni delle proprie piante con un evidente vantaggio economico , esistono diversi tipi di talea

Giudizio negativo Svantaggi: bisogna starci dietro senò la pianta potrebbe morire

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: giardinaggio piante talee

Categoria: Casa e giardino

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali piante sono più adatte a fare talee?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento