Quali malattie dei gatti sono trasmissibili all’uomo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:41:26 03-04-2011

Il gatto è oggi l’animale domestico per eccellenza, ama la casa in cui vive più dell’uomo, è più fedele all’abitazione che al padrone. Il gatto di casa, non serve più come un tempo per tenere i topi lontani, adesso è un’animale da compagnia che amiamo tenere in braccio e dormire ai piedi del letto. Anche se questo felino è molto pulito e passa gran parte della sua giornata a lavarsi, alcune malattie che lo colpiscono possono essere trasmissibili all’uomo, anzi spesso per il gatto non sono pericolose e quasi asintomatiche, ma possono essere gravi per l’essere umano. Questo genere di malattie, cioè che dall’animale possono passare all’uomo, si chiamano zoonosi e una delle più conosciute è la “toxoplasmosi”. Essa è nota soprattutto per la pericolosità nel caso di contagio alle donne in gravidanza, perchè può provocare malformazioni al nascituro o addirittura l’aborto. I sintomi di questa affezione nel gatto sono il vomito, la mancanza di appetito e ovvio dimagrimento e l’aumento della sete, ovviamente bisognerà rivolgersi immediatamente al veterinario. Difficilmente il gatto che vive in casa viene contagiato dalla toxoplasmosi, evitare comunque di dargli la carne cruda e pulire quotidianamente la lettiera, visto che il toxoplasma diventa infetto dopo le 24 ore. Un’altra malattia trasmissibile dal gatto all’uomo è la “malattia da graffio del gatto”, l’animale è sempre portatore sano è contagia l’essere umano graffiandolo o mordendolo. I sintomi nell’uomo sono gonfiore di ghiandole linfatiche, febbricola, gonfiore e talvolta dolore della parte graffiata o morsa, non sono previste cure particolari, i sintomi spariscono in un paio di settimane. Un’altra zoonosi trasmessa dal gatto all’uomo è la “toxocariasi”, causata da ascaridi (larve di parassiti) che si trovano nell’intestino dell’animale e qualche volta negli occhi, causandone la cecità. Le uova di questi parassiti possono trovarsi sia nelle feci dell’animale, sia nella saliva e quindi nel pelo, poichè il gatto si pulisce leccandosi. I bambini sono i soggetti più a rischio di contagio, perchè giocando col cane o con la terra, possono successivamente mettere le mani in bocca ed essere così infettati dagli ascaridi della toxocariasi. Ancora una malattia che il gatto può trasmettere agli umani e di cui è portatore sano, è la “tigna” o scientificamente “dermatofizie”, è una malattia della pelle di tipo micotica, quindi provocata da funghi, si trasmette con il contatto e nell’uomo si manifesta con delle lesioni sulla cute di forma circolare, quasi sempre circondate da una forma di rossore e prurito. Vi sono ancora varie forme di “teniasi” causate da parassiti che possono vivere anche all’interno dell’intestino dell’uomo e in questo caso viene chiamato verme solitario. Il contagio può avvenire sempre tramite la saliva del gatto infetto da tale patologia o dai suoi escrementi, ma il gatto che vive in casa può essere infettato da questi parassiti esattamente come l’uomo e cioè dall’ingestione di carne cruda infetta. I sintomi di un’infezione da teniasi sono: veloce dimagrimento, aumento dell’appetito, disturbi della digestione e dolori al colon.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Quali malattie dei gatti sono trasmissibili all’uomo?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il contagio può avvenire sempre tramite la saliva , Il gatto è oggi l'animale domestico per eccellenza

Giudizio negativo Svantaggi: stare molto attenti

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali domestici gatto malattie dei gatti

Categoria: Animali da compagnia

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali malattie dei gatti sono trasmissibili all’uomo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento