Quali libri avvicinano i più piccoli agli orrori dell’olocausto senza traumi?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 13:34:48 06-02-2020

10 libri che spiegano l’Olocausto ai bambini

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria. La data, istituita dalle Nazioni Unite, ricorda l’Olocausto delle popolazioni ebraiche e la liberazione dei superstiti dal campo di concentramento di Auschwitz. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni, abbattendo ogni forma di pregiudizio, lo stesso che 75 anni fa ha portato allo sterminio di tante anime innocenti. Attualmente, la situazione in Italia è preoccupante. Solo nel 2018 si è registrato un aumento di odio antisemita e razzialedel 60% rispetto agli anni precedenti, soprattutto tra i giovanissimi. Per limitare questi episodi è importante cominciare dai bambini, raccontando loro gli orrori della II Guerra Mondiale (campi di concentramento e sterminio) con un linguaggio semplice, che non crei traumi. L’idea è di illustrare le tragiche avventure di quegli anni, attraverso narrazioni di bambini che hanno vissuto l’esperienza ma con la fortuna di sopravvivere agli orrori della guerra. Tra i libri adatti ai più piccoli si segnalano:

- Diario di Anne Frank, a cura di Guia Risari. Il celebre libro racconta la storia dell’adolescente olandese di origini ebraiche deceduta a Bergen-Belsen, qualche giorno prima della liberazione.

- Presto torneremo a casa, di Jessica Bab Bonde e Peter Bergting. La graphic novel racconta i sogni infranti di bambini che hanno vissuto l’Olocausto e di come si può ricominciare a vivere nonostante gli orrori della guerra.

- Fino a quando la mia stella brillerà, di Liliana Segre con Daniela Palumbo. Storia autobiografica di Liliana Segre.

- Auschwitz, di Francesco Guccini e Serena Viola. Il libro riprende le parole della canzone di Francesco Guccini, arricchite delle suggestive illustrazioni di Serena Viola.

- Solo una parola, di Matteo Corradini e Sonia Cucculelli. Il testo riporta la storia vera di Roberto Bassi, un bambino italiano ma di origini ebraiche. Il libro è basato sul pregiudizio e sul suo enorme potere di cambiare e distruggere la vita di molte persone.

- Il giorno che cambiò la mia vita, di Cesare Moisè Finzi. Il racconto è basato sulla reale storia dell’autore.

- Susanna e gli orchi, di Mariella Ottino e Silvio Conte. La storia è ispirata a quella di Susanne Raweh, superstite dei campi di concentramento.

- I bambini raccontano la Shoah, di Maria Teresa Milano e Sarah Kaminski. Una raccolta di testimonianze sugli orrori della guerra.

- Le valigie di Auschwitz, di Daniela Palumbo. Si tratta della storia di 4 ragazzini che vivono sulla loro pelle la deportazione.

- Un ponte di libri, di Jella Lepman. Un libri regalare a Natale 2019?" href="http://wondir.it/quali-libri-regalare-natale-2019/">libro autobiografico con lieto fine.

Quali libri avvicinano i più piccoli agli orrori dell’olocausto senza traumi?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: I racconti educano i bambini al rispetto della diversità , I bambini capiranno che la guerra porta dolore

Giudizio negativo Svantaggi: I più sensibili potrebbero soffrire per gli eventi dell'Olocausto

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: auschwitz bambini Libri Olocausto

Categoria: Libri

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Quali libri avvicinano i più piccoli agli orrori dell’olocausto senza traumi?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento