In quali culture si pratica la mutilazione dei genitali femminili?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:12:03 21-02-2011

Quando si parla di mutilazioni genitali femminili si fa riferimento a pratiche tradizionali che sono attuate prevalentemente in una trentina di Stati dell’Africa sub-sahariana, per ragioni non terapeutiche ma culturali. Si tratta di azioni che danneggiano in maniera grave la salute sia fisica che mentale delle donne, e soprattutto delle bambine, che le subiscono. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, sono 130 milioni le donne nel mondo sottoposte alla pratica, e 3 milioni le bambine a rischio ogni anno. Per altro, ogni anno il 6 febbraio è intitolato alla Giornata Mondiale contro le mutilazioni genitali femminili e l’infibulazione. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, concentrandosi sulla gravità degli effetti, ha individuato quattro diversi tipi di mutilazioni. Possiamo dunque distinguere l’escissione, che consiste nell’asportazione del clitoride e nel taglio, parziale o totale, delle piccole labbra; la circoncisione, che riguarda la rimozione della punta del clitoride e la conseguente fuoriuscita di sette gocce di sangue, con forte significato simbolico: l’infibulazione, chiamata anche circoncisione sudanese o faraonica, che consiste nella rimozione del clitoride, di parte delle grandi labbra e delle piccole labbra attraverso la cauterizzazione e la conseguente cucitura della vulva, con l’apertura di un solo piccolo foro per la fuoriuscita del sangue mestruale e dell’urina; e infine tutte le altre pratiche sui genitali femminili. Si tratta di interventi che vengono attuati a seconda della tradizione culturale in età diverse: ad esempio in Somalia sulle bambine, in Uganda sulle ragazze adolescenti e in Nigeria addirittura sulle neonate. Come detto, le mutilazioni genitali femminili determinano conseguenze molto gravi sia sul piano psicologico che fisico, non solo dal punto di vista immediato, con il rischio di infezioni, shock ed emorragie che possono portare anche alla morte, ma anche sul lungo termine, con difficoltà nei rapporti sessuali, cisti e forte rischio di morte nel parto. Ma quali sono le culture che presuppongono la messa in atto di tali pratiche? Le origini devono essere ricondotte all’antico Egitto (come abbiamo visto, per una di esse si parla appunto di infibulazione faraonica). In questo Paese, esse oggi sono vietate, eppure si ritiene che tra l’85 e il 95% delle femmine sia stata sottoposta a infibulazione. L’antropologo de Villeneuve ha definito la Somalia ‘Il Paese delle donne cucite, visto che il 98% delle donne ha subito mutilazioni genitali. È bene precisare che il Corano non menziona né l’escissione del clitoride né l’infibulazione, di conseguenza dal punto di vista islamico non è concessa alcuna forma di manipolazione degli organi genitali che determini un danno per la donna. Allo stesso modo, l’Islam non accetta che il piacere sessuale femminile sia limitato. In Somalia una donna non infibulata viene considerata impura. Ma com’è la situazione nei Paesi africani cristiani? Bisogna sottolineare che il cristianesimo rifiuta ogni forma di mutilazione del corpo, che viene considerato santo. Tuttavia, nei Paesi africani, le mutilazioni genitali femminili rappresentano una tradizione precedente l’arrivo della religione, e pertanto soprattutto tra i copti non sono intaccate da essa nella maniera più assoluta.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

In quali culture si pratica la mutilazione dei genitali femminili?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: le mutilazioni genitali femminili rappresentano una tradizione precedente l'arrivo della religione , Allo stesso modo, l'Islam non accetta che il piacere sessuale femminile sia limitato

Giudizio negativo Svantaggi: brutte tradizioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: africa mutilazione dei genitali femminili tradizioni

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su In quali culture si pratica la mutilazione dei genitali femminili?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento