Quali capi non vanno lavati a secco?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:49:26 10-02-2011

Il lavaggio a secco non può essere utilizzato per la pulitura di tutti i capi di abbigliamento, né tantomeno per igienizzare o lavare tutti i tessuti presenti in casa. Intanto bisogna fare una precisazione: si tratta di un metodo di lavaggio che, a meno che non si possegga una lavatrice professionale in casa, va fatto in tintoria. In genere, chi lavora in una lavanderia sa indicare al cliente se il capo che gli è stato presentato può essere lavato a secco o meno. Non tutte le lavanderie fanno il lavaggio a secco, è necessario affidarsi alle tintorie specifiche, a meno di non sborsare cifre esorbitanti per avere, spesso, un risultato non perfetto o indesiderato. Su molte etichette è indicato se è un tipo di pulitura che può essere effettuata, oppure, in caso contrario, se può arrecare dei danni. Per capirlo, probabilmente, è il caso di spiegare un po’ meglio come funziona il procedimento: il lavaggio a secco, come dice la parola stessa, è quello che per la rimozione dello sporco, non contempla l’uso dell’acqua ma si affida a solventi organici. Questi “solventi” o detersivi se li vogliamo chiamare con un termine improprio, sciolgono i grassi, per esempio le macchie di olio o di cera, e rimuovono tutte le particelle non solubili, per esempio i piccoli batuffoli che si formano sui capi d’abbigliamento rovinati dall’usura. In alcuni tipi di lavaggio a secco sono usati anche dei solventi per sciogliere ogni tipo di macchia. È chiaro quindi che, di regola, possono essere lavati a secco, tutti quei capi che, a contatto con l’acqua si deteriorano. Ma quali sono questi capi che vanno lavati a secco e quali quelli che è meglio pulire con i sistemi tradizionali? Se volessimo fare un test artigianale, si potrebbe acquistare al supermercato il percloroetilene che è uno dei solventi usato nel lavaggio a secco, strofinarlo sulla parte interna del capo che abbiamo deciso di lavare a secco e attenderne l’effetto. Se non si rovina, se non cambia aspetto, allora si può lavare a secco. Troppo rischioso? Bene, allora diciamo che vanno lavati a secco alcuni tipi di indumenti sintetici, gli scamosciati e i capi in pelle, le tende, i cuscini, le trapunte e i prodotti di seta. Questo tipo di pulitura è indicato anche per i completi di sartoria e per i capi di lino stropicciati. Ovviamente, sono indicazioni di massima che vanno confrontate con l’etichetta dei prodotti in questione. Con lo stesso beneficio del dubbio diremo che è sconsigliato lavare a secco nylon e acetati. Il simbolo da controllare è il cerchio che indica che si può lavare a secco, se il cerchio ha anche una croce, allora la pulitura di cui parliamo è controindicata. Online, su questo sito internet http://www.marinigerardi.com/lavaggio.htm, potete trovare tutte le etichette per i capi da lavare o meno a secco.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Quali capi non vanno lavati a secco?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento