Qual è l’origine ed il significato della Festa del 25 Aprile?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 17:00:04 24-04-2013

L’Italia è una Repubblica democratica….“,

recita l’articolo 1 della nostra Costituzione, celando dietro queste semplici parole una storia complessa e drammatica che ha portato il nostro Stato a trasformarsi da Monarchia in Repubblica.

Il 25 Aprile 1945, oggi ricordato come data della liberazione dell’Italia dalle forze fasciste, segna uno spartiacque nella storia contemporanea. La data del 25 aprile (“Anniversario della Liberazione d’Italia” o “Festa della Liberazione” o ancora “Festa della Resistenza“) venne istituita come festività nazionale dal Governo provvisorio che precedette la nascita della Repubblica: il decreto legislativo luogotenenziale del 22 Aprile 1946 n.185 istituiva la festività nazionale, a ricordare la totale liberazione dello Stato

italiano. Tale disposizione fu rispettata anche dopo la proclamazione della Repubblica e l’emanazione della nuova Costituzione, con la legge 260\1949, recante disposizioni in materia di ricorrenze festive e resiste tutt’oggi, nonostante in tempi recenti, a seguito dei ben noti problemi di spesa pubblica, si fosse pensato di abolire la festa del 25 Aprile insieme ad altre festività nazionali.
La festività del 25 aprile si intreccia con la storia della Resistenza italiana e ne suggella il termine, fatto convenzionalmente coincidere con la data della liberazione di Milano e Torino.
I passaggi salienti che portarono al 25 Aprile si snodano lungo il corso degli ultimi due anni della seconda guerra mondiale, ad iniziare dall’8 Settembre 1943 (proclamazione dell’armistizio tra l’Italia e gli alleati): è proprio da questa data e fino ai primi di Maggio del 1945 che si individua il periodo di attività della Resistenza. In realtà, almeno nelle prime fasi, bisognerebbe parlare al plurale, cioè di diverse Resistenze. Vi erano infatti in Italia (ma anche nel resto d’Europa) diversi movimenti e gruppi politici che, seppur spesso con ideologie diverse tra loro, trovavano il loro punto di incontro nella rivolta contro il potere fascista; tali movimenti, supportati anche da movimenti, sommosse e aiuti del popolo, anch’esso in ribellione verso la dittatura, confluirono, tra il 1942 e il 1943, nel CLN (Comitato di Liberazione Nazionale). Tale comitato riuscì, seppur nelle differenze ideologiche, a darsi una struttura militare e politica coordinata e ad essere incisivo nella lotta contro il Fascismo tanto che – all’indomani della fine del governo monarchico di Badoglio, cui pure il CNL aveva preso parte – dopo la liberazione di Roma (4 Giugno 1944), il nuovo governo, presieduto da Bonomi, si circondò di nomi provenienti dalla diverse correnti del CNL (tra gli altri, De Gasperi, Nenni, Croce).

Seppur nella diversità ideologica, i diversi gruppi diedero prova di grande capacità di dialogo e collaborazione, specie sotto la guida di Parri (con l’ausilio del generale Cadorna) e riuscirono a portare l’Italia al di fuori del drammatico periodo del Fascismo, ponendo le basi per la costituzione della Repubblica Italiana.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Qual è l’origine ed il significato della Festa del 25 Aprile?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Il 25 Aprile segna la liberazione dell'italia dalle forze fasciste. , Il decreto legislativo luogotenenziale del 22 Aprile 1946 n.185 istituiva la festività nazionale.

Giudizio negativo Svantaggi: Il 25 Aprile coincide con la liberazione di Torino e Milano

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: 25 Aprile festa della Repubblica festa della resistenza.

Categoria: Eventi

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Qual è l’origine ed il significato della Festa del 25 Aprile?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento