Qual’è la verità sulle scie chimiche?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 18:59:59 15-02-2011

Le scie chimiche, uno dei misteri più inquietanti e discussi degli ultimi anni assieme forse all’ altro fenomeno misterioso dei “cerchi nel grano”, un fenomeno di cui si è iniziato a parlare all’ opinione pubblica per la prima volta e con una certa risonanza nel mondo nel 1997, quando il giornalista americano William Thomas fece notare le varie differenze evidenti che ci sono tra queste strane scie e le normali scie di condensazione rilasciate di solito dagli aerei, riportando dati di ricerche fatte personalmente.
Thomas fece notare alcune cose importanti e cioè che mentre le normali scie di condensa dopo pochi minuti si dissolvono queste anomale invece permangono nell’ aria anche per ore, che di solito sono più basse e larghe e che osservando particolari di foto ingrandite si potevano anche notare strane forme che assumevano nel loro interno, tipo a spirale o a pettine.
Da allora molte altre persone iniziarono ad interessarsi a questo fenomeno e cominciarono a nascere varie teorie di cui molte di tipo “militare-cospirativo”, infatti una delle teorie più accreditate è quella sostiene che queste scie siano generate e rilasciate nei cieli da missioni aeree militari segrete approvate e finanziate da alcuni governi all’ insaputa dei cittadini e che con questi esperimenti si stia tentando di modificare in qualche modo il clima per evitare il surriscaldamento terrestre.
Ma questa come si diceva non è l’ unica teoria, infatti un altra forse meno catastrofista ma forse meno credibile è quella che invece sostiene che queste scie abbiano una funzione di tipo wireless per maggiorare le comunicazioni tra i sistemi radar militari.
Altre ipotesi e teorie più azzardate vanno invece in altre direzioni, come quella dell’ alterazione meteorologica che si vuole creare in alcune nazioni o quella di esperimenti che si starebbero facendo per eventuali guerre chimiche o batteriologiche, mentre le teoria più fantasiosa è quella di alcuni che sostengono che le scie chimiche siano la causa di esperimenti condotti da alieni sulla terra, quest’ ultima ipotesi è nata dal fatto che ci sono state varie testimonianze di presenza di strani oggetti volanti che comparivano poco dopo la dissolvenza delle scie.
Le teorie sono tante ma su un punto tutte concordano e cioè che non sono normali scie di condensazione ma che contengono varie sostanze chimiche e metalli nocivi per la salute e questo lo si afferma per vari risultati di analisi condotte sui luoghi dove queste scie sono comparse, infatti nei residui depositati nel terreno e nelle acque è stata trovata un alta percentuale di alluminio e bario, due metalli che se assorbiti dal corpo umano oltre una certa quantità diventano altamente tossici.
Le prime analisi su campioni di residui furono eseguite nel 1998 a Espanola una cittadina canadese, dove in quell’ anno furono segnalate molte scie anomale e dove alcune persone della popolazione in seguito al fenomeno accusarono vari disturbi anche gravi tra cui, disturbi respiratori, dolori alle ossa, perdita di memoria a breve termine e altro; dalle analisi di acqua e neve si trovarono alte percentuali di alluminio e altri metalli.
Sappiamo che il fenomeno si verifica in tutto il mondo, ma la verità su questo fenomeno ancora non la sappiamo e…quando la sapremo ?

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual’è la verità sulle scie chimiche?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento