Qual’è la posizione del governo sul fotovoltaico

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 11:19:50 26-03-2011

Che l’attuale esecutivo sia fortemente interessato ad un anacronistico e poco auspicabile ritorno al nucleare non è un mistero. Più misteriosa è invece la posizione del governo su tematiche estremamente attuali quali le energie rinnovabili. L’Italia è infatti una nazione che in virtù della sua conformazione e posizione geografica potrebbe ottenere elevata produttività energetica sfruttando fonti come l’acqua, le maree e la luce solare. Proprio per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici, il nostro Paese è potenzialmente uno dei più produttivi d’Europa, grazie alla grande quantità di luce che riceve in particolare durante i mesi primaverili ed estivi.
In virtù di questo, fin dal 2005, col il D.M. del 28 luglio, erano stati resi disponibili degli incentivi alla produzione di energia tramite l’utilizzo di impianti voltaici. Le modalità e i criteri per la richiesta degli incentivi erano stati ulteriormente specificati con il D.M. 19 febbraio 2007, noto come “Nuovo Conto Energia”. L’obiettivo ultimo era quello di portare la produzione energetica per via fotovoltaica al valore di 300 MWp entro il 2016.
Nel 2008 il governo Berlusconi aveva promosso un piano da 8 milioni di euro a sostegno degli impianti fotovoltaici di alto pregio. Tale misura era stata presa in seguito al boom di richieste in risposta ad un bando di finanziamento rivolto alle piccole e medie imprese che avessero intenzione di dare avvio ad un progetto di riqualificazione energetica.
In effetti, a detta del sito internet del Governo Italiano, il nostro Paese sarebbe attualmente il secondo in Europa per quantità di energia fotovoltaica prodotta su base annua: sarebbero infatti presenti sull’intero territorio nazionale 70 mila impianti con una produzione di circa 1300 gigawatt all’anno, sufficienti per fornire energia a poco meno di 500 mila famiglie. A fronte di tutto ciò, si potrebbe dire che il nostro governo sia teso a far di tutto per incentivare il fotovoltaico…ma è veramente così?
A ben vedere no: già col Decreto sul Conto Energia del 2013 erano stati previsti dei tagli graduali agli incentivi a favore del fotovoltaico, ma veniva garantita l’erogazione di denaro fino al 2013. In questi ultimi giorni, tuttavia, il governo ha letteralmente tagliato le gambe al fotovoltaico, con il decreto Romani. Il suddetto decreto infatti prevede che solo gli impianti che saranno allacciati alla rete nazionale entro il 31 maggio 2011 potranno ricevere gli incentivi; quelli invece che si allacceranno in seguito a tale data riceveranno invece somme di denaro molto più contenute. Sebbene pare che proprio nelle ultime ore sia stata ammessa una proroga alla data ultima di allacciamento, pare evidente che il Governo voglia limitare la proliferazione del fotovoltaico su terreni agricoli, impressione confermata dalla norma secondo cui le aree occupate da impianti energetici solari non devono coprire più del 10% del territorio agrario. Tali misure produrranno un inevitabile calo degli investimenti nel settore, mettendo a rischio numerosi posti di lavoro.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Qual’è la posizione del governo sul fotovoltaico
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: Nel 2008 il governo Berlusconi aveva promosso un piano da 8 milioni di euro a sostegno degli impianti fotovoltaici , L'Italia è una nazione che in virtù della sua conformazione e posizione geografica potrebbe ottenere elevata produttività energetica

Giudizio negativo Svantaggi: Tali misure produrranno un inevitabile calo degli investimenti nel settore

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: energia fotovoltaico governo

Categoria: Società e culture

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Qual’è la posizione del governo sul fotovoltaico? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento