Qual’è il vero significato della Pasqua?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 19:53:36 01-03-2011

Per comprendere il vero significato della Pasqua dobbiamo, necessariamente, far riferimento al modo in cui la festività viene intesa dal Cristianesimo ma anche risalire alla sua antichissima origine ebraica.
Innanzitutto, possiamo affermare che la Pasqua è una delle festività più sentite dai Cristiani, in quanto essa celebra un momento fondamentale della storia di Gesù Cristo, ovvero, la sua resurrezione dalla morte. La Resurrezione, inoltre, rappresenta un punto cardine della stessa religione Cristiana, concedendo a tutti i fedeli che hanno seguito a fondo gli insegnamenti cristiani, di risorgere anch’ essi, dopo la morte fisica, nella luce del Cristo Salvatore. Un’ ulteriore importanza della Pasqua Cristiana risiede in tutte le diverse celebrazioni e riti che caratterizzano tutta la cosiddetta Settimana Santa che precede la domenica di Pasqua. Alcuni di questi riti rappresentano dei momenti fondativi dei dogmi della cristianità, come ad esempio, l’ Eucaristia istituita, secondo tradizione, proprio durante l’ ultima cena, il giovedì Santo.

Tuttavia, la Pasqua come festa religiosa, ha origini ben più antiche rispetto alle vicende della vita di Gesù Cristo. La Pasqua ebraica, infatti, celebrava e celebra la liberazione del popolo ebraico dalla schiavitù in Egitto. Il termine “Pasqua” deriva proprio dall’ ebraico “Pesach” che significa “passaggio”, “passare oltre”. La festività celebra proprio il “passaggio” del popolo ebraico nel suo allontanamento dall’Egitto grazie al suo patriarca Mosè. Il nome, tuttavia, secondo alcuni studiosi, farebbe riferimento al fatto che l’ Angelo della morte “passò oltre” le case degli ebrei che avevano tinto con del sangue di agnello la propria porta, uccidendo, invece, i primogeniti maschi egiziani.

Il significato di “passaggio” può essere applicato anche alla Pasqua Cristiana e in particolare al miracolo della Resurrezione. Il sacro momento della Resurrezione rappresenta, infatti, il passaggio dalla morte alla vita di Gesù Cristo. Inoltre, nella notte tra il sabato e la domenica di Resurrezione, in molte chiese viene somministrato il sacramento del battesimo. Attraverso questo sacramento i nuovi cristiani festeggiano il “passaggio a vita nuova”, entrando nella comunità come fratelli in Cristo.

Anche in altri simboli ed oggetti che ci accompagnano durante il periodo pasquale possiamo trovarvi un significato più profondo. Pensiamo, ad esempio, all’ uovo di Pasqua. Presso le antiche culture l’uovo già rappresentava un simbolo di eternità, di nuova vita, di rinascita. Il parallelo con la “rinascita” insita nella Resurrezione di Gesù è facilmente rinvenibile. Spesso vediamo nei negozi anche dei piccoli coniglietti di cioccolato. Non è un caso: la lepre, sin dai tempi dei primi cristiani, era presa a simbolo del Cristo.
Inoltre, il fatto che la lepre cambi il proprio manto nel corso dell’ anno, la fa diventare un simbolo della resurrezione, proprio come San Ambrogio soleva ricordare nelle sue omelie.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Qual’è il vero significato della Pasqua?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: La Pasqua è la principale festività del cristianesimo , La Resurrezione di Gresù Cristo

Giudizio negativo Svantaggi: nessuno

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: pasqua religione ressurrezione

Categoria: Arte e cultura

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Qual’è il vero significato della Pasqua?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento