Qual’è il periodo migliore per visitare la Thailandia?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:46:37 08-01-2011

La Thailandia si trova nel sud-est asiatico e si compone di diverse regioni e il suo territorio varia da nord a sud, per cui quando si è in procinto di fare visita a questo paese bisognerebbe prima stabilire quale zona visitare, anche se la sua latitudine abbastanza estesa garantisce, a seconda della zona prescelta, vacanze in ogni mese dell’anno.
Il nord del paese e la parte centrale ad esempio sono caratterizzate da un clima caldo e secco nei mesi che vanno da ottobre e febbraio, al quale si succede un clima caldo e umido che si spinge sino al mese di maggio, con temperature a volte che toccano i 40° C e alti tassi di umidità, e anticipa la cosiddetta stagione delle piogge, che invece si manifestano tra giugno e ottobre inoltrato. Ci troviamo difatti in un territorio che si estende tra il tropico e l’equatore, influenzato anche dai monsoni, venti che in estate soffiano dall’oceano verso il continente portando piogge torrenziali, e nei mesi invernali soffiano nella direzione opposta generando un clima secco. Quindi se si vuole fare visita alla città di Chiang Mai, situata a nord-ovest di Bangkok, e ai suoi tantissimi templi, o sceglierla come punto di partenza per delle interessanti escursioni naturalistiche nella variegata regione circostante, il periodo migliore per recarvisi è tra luglio e marzo, evitando però il mese di settembre, perché è quello più piovoso, in cui si verificano temporali e rovesci, non di rado accompagnati da qualche ciclone tropicale.
Il sud del paese, invece, presenta un clima caratterizzato dalla stagione delle piogge in estate e da una stagione calda ed asciutta durante il periodo invernale. In questa parte di territorio si trova anche la capitale Bangkok che costituisce la porta di ingresso alla Thailandia, dato che qui vi è l’aeroporto principale del paese. La città si trova sulle rive del fiume Chao Phraya e a due metri sul livello del mare, tant’è che durante la stagione delle piogge, ed in particolar modo a settembre, è possibile che sia sottoposta ad allagamenti. Quindi il periodo migliore per fare visita alla città ricca di templi buddisthi e palazzi, un tempo definita la Venezia d’Oriente perché attraversata in lungo e largo da caratteristici canali, è quello compreso tra i mesi di ottobre e febbraio, quando le mattine sono calde e le notti si caratterizzano per le temperature che sfiorano i 21° C. Mentre sarebbe opportuno non visitarla ad aprile, mese in cui il caldo diventa insopportabile.
La stessa cosa dicasi per l’isola di Phuket, nel mare delle Andamane, sull’Oceano Indiano, dove il mese più caldo è quello di marzo, mentre la stagione delle piogge si manifesta nei mesi che vanno da maggio ad ottobre. Quindi non rimane che fare visita a questa meravigliosa isola, nota per le sue spiagge di sabbia bianca, nei mesi compresi tra novembre e febbraio, quando le piogge cominciano a cessare e il caldo ad aumentare.
Un’altra isola gettonata dai turisti è quella di Koh Samui, sita nel golfo della Thailandia, conosciuta anche come l’isola del cocco, perché cresce ovunque, e paradiso di spiagge tropicali. Le temperature qui si avvicinano a quelle di Phuket, e la stagione delle piogge comincia ad ottobre e finisce a dicembre, quindi si consiglia di visitarla tra marzo e settembre per ritemprarsi con un bel bagno al mare.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual’è il periodo migliore per visitare la Thailandia?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento