Qual è l’origine della figura di Babbo Natale?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 12:00:47 23-12-2014

Tutti i bambini, anche coloro che oggi sono genitori, hanno sempre immaginato Babbo Natale come un arzillo vecchietto dalla foltissima e lunga barba bianca, vestito di rosso e con una slitta trainata da renne, il mezzo con cui consegnare i regali. Ma questa sorta di “iconografia” è corretta?

Prima di tutto va messo l’accento sul fatto che le diverse rappresentazioni di quello che è il simbolo del Natale per tutti i bambini hanno origine da un unico personaggio storico, ovvero il vescovo Nicola, il quale esercitò la propria missione pastorale in un’antica città turca.

Secondo la tradizione, il vescovo, poi proclamato santo, fece opera di conversione e di proselitismo nelle zone più colpite dal freddo dove per i bambini non era possibile andare in Chiesa a causa delle temperature che spesso non davano loro modo nemmeno di andare in giro. Il vescovo, per impedire che il freddo fosse un freno alla diffusione del cristianesimo e della parola di Gesù, cominciò ad andare casa per casa portando dei doni ai bambini e facendosi accompagnare dai parroci che, muniti di slitta, lo aiutavano negli spostamenti.

Questa leggenda ha ispirato anche una caratteristica festa nel paese dei tulipani, ovvero l’Olanda: qui infatti si festeggia il “Sinterklaas“, che altro non è che la festa per il compleanno di Nicola. Secondo alcuni, dal nome di questa ricorrenza deriva il nome “Santa Claus” e con esso tutte le sue diverse declinazioni.

Tuttavia vi sono anche altre versioni relativamente all’origine della figura di Babbo Natale, versioni che arrivano dalla tradizione tedesca e da quella islandese. Questo comporta delle difficoltà nel delineare un immaginario che sia unico per tutti per quel che riguarda non solo le fattezze ma anche la storia di quello che è da tutti considerato il simbolo del Natale.

Basti pensare che per gli islandesi non vi sarebbe un solo Babbo Natale ma, al contrario, addirittura tredici. Infatti, secondo le leggende sorte sull’isola a consegnare i doni natalizi non sarebbe il barbuto vecchietto vestito di rosso ma tredici folletti portanti ciascuno un nome differente legato alle proprie preferenze alimentari o alla propria attività prediletta. Inoltre, leggenda vuole che il bambino, nel caso in cui durante l’anno non si sia comportato bene, riceverà sì la visita di un folletto, ma per vedersi recapitare delle patate.

Infine, negli ultimi anni si sono fatte strada le teorie che Babbo Natale altro non sia che la modernizzazione di figure religiose molto antiche o la versione di fantasia di un personaggio storico vissuto in territorio britannico nel corso del 17° secolo e che sarebbe stato preso come fonte d’ispirazione da Dickens per la figura dello “Spirito di Natale presente” nel suo famosissimo e ancora oggi molto letto “Canto di Natale”.

Insomma, sull’origine di questa figura vi sono tante versioni. Quello che è certo è che ancora oggi Babbo Natale è amatissimo dai bambini e che rimane probabilmente il maggiore simbolo di questa festività.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Qual è l’origine della figura di Babbo Natale?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Qual è l’origine della figura di Babbo Natale?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento