Qua’è la leggenda del Chupacabra?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 14:05:53 16-04-2011

La leggenda del Chupacabra nasce in America Centrale ed è legata ad uno strano animale che aggredirebbe le sue prede, principalmente capre o altri animali domestici, da cui deriva appunto il nome, succhiandone il sangue e lasciandole a terra dissanguate senza portarle con sé, a differenza di molti altri predatori.
La leggenda è stata alimentata da alcuni ritrovamenti avvenuti in Texas, dove sono stati investiti tre esemplari di un animale che assomigliava ad un vampiro o ad un lupo mannaro o semplicemente ad un coyote: la credenza popolare lo ha identificato nel leggendario Chupacabra. Proprio da uno di questi ritrovamenti è stato possibile effettuare analisi più approfondite sul Chupacabra: infatti una signora proprietaria di un ranch a Cuero, cittadina del Texas, ne ha conservato la testa e ha dato la possibilità di analizzarla.
L’esemplare conservato a Cuero, presenta caratteristiche insolite: non ha denti nella parte anteriore tra i due grandi canini, sia sopra che sotto; sulla gengiva superiore presenta un foro, attraverso il quale presumibilmente succhierebbe il sangue delle sue vittime accostando la gengiva al corpo della preda; la pelle è una specie di cotenna priva di peli con un po’ di peluria solo sul dorso della schiena, simile alla pelle dell’elefante; gli occhi, di colore azzurro, sono più vicini al muso che alle orecchie, le quali sono piuttosto piccole rispetto alle dimensioni della testa.
Dalle caratteristiche fisiche, si potrebbe far rientrare questo animale nella famiglia dei canidi, ma vari elementi rendono inverosimile tale ipotesi: innanzitutto, l’assenza di peluria, che normalmente è riscontrabile nei canidi solo a seguito di malattie della pelle e, in ogni caso, si manifesta a chiazze e non estesa a tutto il corpo; la differenza di lunghezza tra le zampe anteriori, più corte, e quelle posteriori, più lunghe, a differenza degli altri predatori che hanno zampe uguali anche per rendere il movimento più fluido e veloce; infine le zampe anteriori hanno polpastrelli, mentre quelle posteriori hanno dita affusolate, come le zampe di un procione. Il suo verso ricorda una donna che urla e la sua andatura è goffa per via delle zampe anteriori più corte, a causa delle quali cammina tenendo la parte anteriore abbassata e la parte posteriore sollevata. L’habitat ideale di questo animale è il bosco, dove la vegetazione è fitta e vive in tane sotterranee molto profonde, dove si ritrovano anche in gruppo.
Dagli esami del DNA effettuati sull’animale è risultato che il Chupacabra è una sorta di incrocio tra un coyote, un cane selvatico e un lupo e apparterebbe quindi di conseguenza, nonostante le differenze, alla famiglia dei canidi. Gli analisti hanno giustificato le differenze riscontrate con la famiglia dei canidi, sostenendo che l’assenza di peluria sarebbe da attribuire ad una malattia, l’assenza dei denti all’età avanzata e il foro nella gengiva alla caduta di un dente.
Il mistero del Chupacabra può quindi considerarsi ancora irrisolto e continua a incuriosire e preoccupare studiosi e abitanti dell’America Centrale.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Qua’è la leggenda del Chupacabra?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

 

Giudizio positivo Vantaggi: è uno strano animale che uccide le prede suchhiandole il sangue , è un incrocio fra un coyote e un cane selvaggio

Giudizio negativo Svantaggi: non è solamente una leggenda

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: animali chupacabra leggenda

Categoria: Varie

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Qua’è la leggenda del Chupacabra?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento