Come proteggere la casa mentre si è via?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 10:09:08 29-12-2010

L’installazione di un allarme è il modo più “canonico” ed anche sicuro per difendere la propria casa quando si è via, soprattutto se ci si assenta spesso. Ciò, però, richiede un certo investimento economico ed è bene non solo che venga installato un allarme acustico ma anche un collegamento tale che permetta di allertare immediatamente le forze dell’ordine. Un sistema di allarme, però, non è un investimento alla portata di tutti e gran parte delle abitazioni ne sono sprovviste. I costi di fornitura ed installazione di un sistema d’allarme dipendono dalla tipologia dell’allarme scelto ed anche dalle dimensioni dell’abitazione da proteggere. Si può andare dai cinquemila euro in su.
Un altro metodo potrebbe essere quello di assumere una guardia notturna: c’è personale specializzato che offre servizi di questo tipo ma anche in questo caso è necessario un certo investimento soprattutto se si resta fuori casa a lungo. Non so di quale possa essere la tariffa oraria di una guardia notturna ma comunque comporta una spesa che non è alla portata di tutti.
Uno dei metodi più comuni per difendere la propria casa è quello di adottare un cane da guardia: alcune razze, in particolare, sono più portate per difendere l’abitazione anche se c’è da dire che spesso i malviventi che prendono di mira un’abitazione, soprattutto se un po’ fuori mano, in un modo o nell’altro riescono a mettere a tacere anche il cane da guardia più efficiente. Il cane, abbaiando, può essere un buon deterrente per eventuali malviventi ma non è un metodo efficace al 100%. Il costo di una difesa di questo tipo si limita al mantenimento del cane e, se è un cane di razza, al suo acquisto.
Per mettere in sicurezza la propria abitazione si può pensare, poi, all’installazione di portoni blindati o ad un sistema di telecamere che potrebbe aiutare a risalire ad eventuali malviventi che riuscissero ad entrare all’intero. Di portoni blindati ce ne sono di diversi modelli e diversi prezzi ed il costo è comunque importante, attorno ai duemila euro è la spesa che ha sostenuto mio cugino, di recente, per attrezzare la sua abitazione con una porta blindata piuttosto semplice esteticamente.
Oppure si può fermare a dei bloccaggi particolari per le finestre per fare in modo, soprattutto nel caso in cui si abbiano delle classiche serrande alle finestre, che esse vengano bloccate dall’interno in modo tale da non poter essere forzate ed aperte in nessun modo. I bloccaggi per le finestre non dovrebbero essere molto costosi e probabilmente con un centinaio di euro o poco più li si compra per tutta casa. Poi va aggiunto il costo dell’installazione.
L’idea di un sistema d’allarme ad infrarossi mi sembra più un’idea fantascientifica che effettivamente realizzabile. Anche se lo fosse credo che i costi sarebbero comunque piuttosto alti per cui resta una fantasia vista sui film d’azione magari di futura realizzazione ma per il momento poco attuale.
Si può anche pensare di chiedere ai vicini di dare un’occhiata alla propria abitazione ma non mi sembra un buon modo per dfiendere la propria casa durante l’assenza della famiglia! A questo punto, meglio un cane da guardia!

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come proteggere la casa mentre si è via?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento