Come proteggere i capelli dal freddo?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:42:29 04-01-2011

Se in estate i capelli vanno protetti dalla salsedine e dall’ acqua della piscina, in inverno devono essere protetti dal freddo per evitare che siano danneggiati e diventino secchi, opachi e sfibrati.
Un primo modo di proteggere i capelli è l’utilizzo di sciarpe e cappello, in questo modo saranno protetti dall’umidità e dal vento nonchè, dagli elementi inquinanti presenti nell’aria. Meglio scegliere dei materiali naturali come cotone o lana ed evitare materiali sintetici che trasmettono eletrostaticità ai capelli rovinandoli ancora di più. E’ legittimo il dubbio riguardo una difficoltà della cute a respirare, però basta usare il cappello solo quando si è all’aperto e toglierlo subito dopo, anche se la piega può risentirne soprattutto se si hanno capelli ricci, che poi sono gli stessi capelli che mal sopportano l’umidità e a causa di essa, possono perdere la loro forma.
Altra regola importante è usare sempre il balsamo quando si lavano i capelli e tenerlo in posa per almemo tre minuti, in questo modo, i capelli riceveranno nutrimento, già a prima vista appariranno più setosi e lucidi, il balsamo non può essere assolutamente trascurato per i capelli ricci, un semplice balsamo costa circa tre euro, sono ottimi anche i classici prodotti commerciali e per una capigliatura di media lunghezza dura circa otto/ dieci applicazioni.
Altra cura ncessaria è la maschera da applicare una volta a settimana, questa deve essere altamente nutritiva, tenuta in posa per un quarto d’ora, possibilmente avvolgete la capigliatura nella pellicola, in questo modo la maschera diventerà maggiormente efficace, le normali maschere in commecio costano circa cinque /sei euro e bastano per più applicazioni. Certo può essere noioso o addirittura difficile attendere il tempo di posa, però risulta necessario anche perchè i capelli nutriti diventano anche più facili da gestire per la piega.
Per non rovinare ulteriormente i capelli, l’acqua non deve essere eccessivamente calda, anzi è consigliabile fare l’ultimo getto d’acqua con acqua fredda (può essere svataggioso se ci sono problemi di salute), in questo modo si richiuderanno le cuticole del capello e lo stesso sarà meno sfibrato.
Anche l’asciugacapelli deve essere tiepido.
Altro consiglio soprattutto per i capelli ricci, è nutrirli, dopo il lavaggio e dopo un primo colpo con l’asciugacapelli che eliminerà l’acqua in eccesso, usare un olio a base di semi di lino, i capelli risulterano più morbidi e lucidi, inoltre, resisteranno all’umidità e non si verificherà l’odioso effetto crespo. Con tutti questi accorgimenti, io sono riuscita a rendere morbidi e lucidi anche i capelli ricci, soliamente i più difficili da nutrire, e in questo modo è stato possibile anche a risparmiare sulle spese del parrucchiere che, era costretto ad utilizzare terapie di urto anche costose. Riesco anche a rederli presentabili senza andare sempre dal parrucchiere, infatti, come già detto, i capelli rovinati e sfibrati sono anche difficili da gestire da soli.

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come proteggere i capelli dal freddo?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento