Come prevenire il mal d’auto nei cani ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:41:24 22-12-2010

Come è possibile prevenire il mal d’auto nei cani? Non sono pochi gli animali che soffrono di questo fastidio: secondo alcune stime rese note dal Ministero della Sanità, il 17% dei cani è affetto da questo disturbo, evidentemente dannoso tanto per lui quanto per i sedili della macchina.
Al di là dell’ironia, in genere sono i cuccioli e i cani giovani a essere afflitti in misura maggiore dal problema. Insomma, vista la diffusione della situazione, non farà male elencare qualche piccolo accorgimento che ci consentirà di evitare fastidiose sofferenze al nostro amico cane.
La manifestazione principale del mal d’auto consiste in una salivazione eccessiva, che spesso può condurre al vomito. Il problema è dovuto essenzialmente al sistema nervoso parasimpatico e al sistema vestibolare, situato nella parte orecchia dell’interno, che ha la funzione di mantenere l’equilibrio. I continui movimenti della macchina, insomma, provocano crisi di nausea.
Il mal d’auto, comunque, non è dovuto esclusivamente a questioni fisiche, ma entra in gioco anche una notevole componente psicologica. Il mal d’auto, scientificamente chiamato chinetosi, può manifestarsi già nel momento in cui il cane sale sulla macchina, anche se questa non è ancora partita, a dimostrazione della rilevanza del fattore psicologico.
n primo rimedio che possiamo trovare per eliminare il problema consiste, dunque, nel desensibilizzare l’animale, agendo sulla sua percezione negativa, facendo sì che diventi positiva attraverso un’opera di controcondizionamento. Potremo, ad esempio, persuadere il cane a mangiare nell’auto quando essa è ferma, in modo da cambiare la sua percezione.
Un altro metodo potrebbe consistere nel far posizionare il cane di fianco al membro della famiglia che predilige, e quindi potremmo dargli il suo cibo preferito. Ad ogni modo, questa pratica di desensibilizzazione non deve durare molto tempo, e in effetti si può allungare la durata solamente nel momento in cui ravvisiamo un’evidente regressione dei sintomi.
Questi, dunque, sono i modi in cui possiamo intervenire noi in prima persona. Si tratta di tecniche riabilitative molto semplici, alle quali, tuttavia, dovrà essere affiancata la somministrazione di farmaci nei casi più gravi.
Esistono, infatti, dei medicinali appositi che consentono di limitare in maniera preventiva i sintomi. Sì alla medicina tradizionale, insomma, ma è bene specificare che anche la medicina omeopatica propone diverse soluzioni per il mal d’auto dei nostri amici cani.
Ad ogni modo, alcuni consigli generali contribuiranno sicuramente a ridurre il problema: innanzitutto dobbiamo evitare di far viaggiare il cane in auto nelle ore più caldo, e, se davvero non riusciamo a evitarlo, cerchiamo di renderli il viaggio meno fastidioso mettendo in azione l’aria condizionata qualche minuto primo che esso salga sulla vettura, così che trovi una temperatura gradevole.
In generale, il nostro stile di guida dovrà essere il più fluido e delicato possibile, e cercheremo di eliminare frenate improvvise e sobbalzi. Ancora, in caso di lunghi viaggi, è consigliabile prevedere molte soste, nel corso delle quali lo faremo bere e passeggiare. Viceversa, in caso di viaggi brevi, dovremo concludere il tragitto concedendogli qualcosa che possa gratificarlo.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come prevenire il mal d’auto nei cani ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento