Come prendersi cura del cuoio capelluto?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 8:44:54 22-12-2010

Per poter contare su un cuoio capelluto sano e resistente, è necessario curarlo costantemente, giorno dopo giorno. Ecco, dunque, quali norme seguire e quali accorgimenti adottare per avere un cuoio capelluto bello. Chiaramente alla base di ogni nostro gesto dev’esserci l’utilizzo di mezzi adeguati. I capelli, cioè, devono essere trattati con i gisti prodotti: non ci riferiamo solamente allo shampoo e al balsamo, che ovviamente dovranno essere di ottima qualità e non dovranno causare fastidiosi pruriti in testa, ma anche alle spazzole e ai pettini cui ricorriamo ogni giorno. Noi consigliamo di utilizzare un pettine di legno, con i denti larghi, utile anche per sciogliere i nodi, e una spazzola dotata di setole morbide. Passiamo, ora, allo shampoo. Lo shampoo altro non è se non un sapone liquido, costituito in prevalenza di tensioattivi che si legano da un parte con l’acqua e dall’altra parte con il grasso. Ecco come è possibile eliminare lo sporco, costituito principalmente da sebo e cellule morte, che potranno essere asportati in maniera definitiva risciacquando i capelli. Uno shampoo adeguato è quello che non modifica il ph del cuoio capelluto. Molte persone, inoltre, usano il balsamo, che fornisce ai capelli morbidezza, e, di conseguenza, facilita il compito di pettinarli. Il balsamo è facile da applicare, e bisogna avere solamente l’accortezza di metterlo dopo aver tamponato i capelli con un asciugamano. Lasciato riposare il balsamo per qualche secondo, dovremo procedere a un risciacquo vigoroso. Per coloro che soffrono di irritazioni del cuoio capelluto, ci permettiamo di suggerire l’utilizzo di particolari oli detergenti, che vanno applicati sui capelli asciutti. Una volta lasciati riposare per pochi minuti, sono in grado di unirsi allo sporco, che quindi sarà eliminato dopo un breve risciacquo. I capelli devono essere lavati ogni due o tre giorni (assolutamente proibito un lavaggio quotidiano, che non fa altro che indebolirli, specialmente in caso di capelli secchi): bisogna utilizzare prodotti non aggressivi e toccarli delicatamente. Per quanto riguarda l’asciugatura, la cosa migliore sarebbe asciugare i capelli all’aria aperta, anche se non direttamente sotto il sole. Se per questioni di comodità scegliamo il phon, non dobbiamo tenerlo vicino ai capelli, e dobbiamo spostarlo in maniera uniforme tutto intorno alla testa. Per ottenere un cuoio capelluto sano, dobbiamo applicare alcuni accorgimenti anche al nostro stile di vita. Innanzitutto dobbiamo stare alla larga dalle sigarette (anche per quanto riguarda il fumo passivo). Dal punto di vista dell’alimentazione, dovremo mangiare cibi che forniscano nutrimento ai capelli: ci riferiamo a quelli che contengono minerali, acidi grassi essenziali, proteine e vitamine. In particolare, le vitamine più importanti per mantenere sano e resistente il cuoio capelluto sono la vitamina H, la vitamina PP, la vitamina A, la vitamina E, la vitamina B1 e la vitamina B2. Tutti questi accorgimenti contribuiranno, da una parte, a migliorare l’aspetto estetico dei nostri capelli, e, dall’altra, a rafforzarli, ritardandone la caduta.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Come prendersi cura del cuoio capelluto?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento