Perchè vivere con i genitori?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:49:55 04-02-2011

Ultimamente molti giornali ma anche molti programmi televisivi si sono occupati di un fenomeno sociale nuovo rispetto al passato: si tratta del fatto che i giovani tendono a vivere con i genitori anziché andara a vivere per conto proprio.
C’è chi crede che questo fenomeno sia collegato al fatto che i giovani italiani siano più “mammoni” rispetto ai giovani europei ed americani e quindi trovino più comodo vivere con i genitori piuttosto che andare a vivere da soli. Da un’analisi più approfondita del fenomeno emerge, invece, che questo mancato allontanamento dal nucleo familiare originario sia dovuto ad altri fattori più complessi che vorrei con voi analizzare.
Innanzitutto il fatto che un giovane decida di continuare a vivere con i genitori è, in questo contesto storico, legato alla difficoltà di trovare un lavoro stabile e remunerativo. In questo periodo di forte crisi che ha investito tutti gli ambiti, sono sempre in numero maggiore i giovani che, una volta terminati gli studi, si ritrovano ad aumentare le fila dei disoccupati. Molte volte un giovane riesce a trovare un “lavoretto” che gli permette di avere un minimo di autonomia dai genitori o gli permette di pagarsi gli studi, ma il più delle volte si tratta di lavori a progetto (o con scadenze trimestrali) che non danno alcuna garanzia per il futuro. Il discorso è questo: come dovrebbe un giovane crearsi un proprio nucleo familiare, staccandosi dai genitori, se non ha gli strumenti per farlo?
Inoltre, anche ammesso che un giovane trovi un lavoro con un contratto a tempo indeterminato (evento oggi molto raro!), troverà molto difficile allontanarsi dai genitori in quanto si trova ad affrontare spese spesso insostenibili. Supponiamo ad esempio che un giovane riesca a guadagnare ogni mese 1200 euro, con questi soldi dovrà pagarsi un affitto (dai 400 ai 500 euro a seconda del posto), pagare le bollette (acqua, luce e gas per almeno altri 150 200 euro), pagare le spese per recarsi a lavoro (o con i mezzi pubblici o con la propria vettura dai 100 ai 200 euro al mese a seconda di quanto dista il lavoro), fare la spesa (almeno 300 euro al mese), ecc. Già pagando tutte queste spese si ritrova a fine mese con 0 euro in tasca e deve pure sperare che non gli capiti alcun imprevisto, ad esempio un mal di denti in quanto non avrebbe i soldi per pagare il dentista.
Secondo me i motivi che spingono i giovani a continuare a vivere con i genitori sono strettamente legati a questa situazione di malessere generale e di mancanza di prospettive future che porta i giovani ad optare per questa scelta. Io non condivido affatto coloro che dicono che questa scelta sia legata ad un atteggiamento di “comodo” che caratterizza i giovani d’oggi, definiti da alcuni politici “bamboccioni” e “fannulloni”. Io credo, invece, che molti giovani siano disposti a fare sacrifici, a lavorare “duro” solo che non ci sono gli strumenti e le occasioni per farlo (pochi posti di lavoro e retribuzioni minime).
Buona giornata!

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Perchè vivere con i genitori?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento