Perchè si passa all’ora solare e si lascia l’ora legale ?

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: Redazione 16:37:03 27-10-2014

Alle ore 3 della notte fra sabato 26 ottobre e domenica 27 ottobre le lancette degli orologi di tutta Italia sono state portate indietro di un’ora: si tratta del famoso ripristino dell’ora solare che comporta, come naturale conseguenza, l’abbandono della cosiddetta ora legale.
Dopo 7 mesi di variazione convenzionale dell’orario astronomico, si ritorna così all’orario naturale: a marzo 2015 vi sarà il prossimo cambio.

Nel nostro Paese l’ora legale è stata introdotta per la prima volta nel 1916 con il Decreto numero 631, rimasto in vigore fino al 1920. Abolita durante la seconda guerra mondiale, viene reintrodotta ufficialmente solo nel 1996.

Pur essendo già stata utilizzata in passato, l’ora legale ha avuto caratteristiche differenti nel corso degli anni. Dal 1966 al 1979 l’ora legale rimaneva in vigore da fine maggio a fine settembre; dal 1981 al 1995 addirittura fu anticipata all’ultima domenica di marzo.
Dal 1996, il procedimento è stato normato dall’Europa tramite una direttiva europea, la quale ha semplificato il processo definendo l’avvio dell’ora legale nell’ultima domenica del mese di marzo e la reintroduzione dell’ora solare, appunto, nell’ultima domenica del mese di ottobre.

Molte persone si chiedono perché si utilizzi questo doppio orario e la risposta è molto semplice. L’introduzione dell’ora legale nasce dalla necessità di ottimizzare la luce del sole: al fine di ottenere un risparmio nel consumo di energia, si cerca di sfruttare l’’”allungamento” delle giornate anticipando l’inizio delle attività del Paese. Cambiando di una sola ora l’orario si riesce infatti a sfruttare la luce naturale durante la mattina e si riesce a guadagnare un’ora di luce solare alla sera.

Secondo recenti stime nel periodo che corre tra il 2004 e il 2007, l’Italia avrebbe risparmiato quasi 3 miliardi di kilowattora, “guadagnando” in tal modo una cifra che si aggira intorno ai 300 milioni di euro.
L’ora legale non è utilizzata da nessuno dei Paesi che si trovano lungo la fascia tropicale: la ragione è intuitiva e consiste nell’assenza di una rilevante variazione delle ore di luce durante l’anno. Anche la gran parte dei Paesi africani non adotta l’ora legale: eccezioni sono rappresentate da Marocco e Namibia.

Nell’emisfero australe, invece, stante il fatto che le stagioni sono invertite, l’ora legale è utilizzata da ottobre a marzo.
In Russia, infine, l’ora legale è stata adottata nel 2011 e dura tutto l’anno, una peculiarità dovuta al particolare posizionamento geografico di quel Paese.

L’ideatore di questo meccanismo fu Benjamin Franklin il quale, già nel lontano 1784, pubblicò un saggio dal titolo “Un progetto economico per la riduzione del costo della Luce”. Allora, tuttavia, le sue idee non trovarono seguito.

Condividi:

  • Print
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks

Perchè si passa all’ora solare e si lascia l’ora legale ?
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

Hai delle domande su Perchè si passa all’ora solare e si lascia l’ora legale ?? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

You must be logged in to post a comment.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento